"Le anime più pure e più pensose sono quelle che amano i colori" (I. Ruskin)

venerdì 18 luglio 2008

Gli uccelli di Bangkok - Manuel Vàsquez Montalbàn

Questo è il primo libro che leggo di Montalbàn, autore che ha ispirato Camilleri per il nome del suo celebre Commissario.
Il personaggio principale è Pepe Carvalho, protagonista anche di molti altri libri dello stesso ciclo.

Pepe è un investigatore privato di Barcellona, bravissimo a sfornare frasi cinico-filosofiche che a volte sfiorano il geniale. Per questa sua caratteristica mi è piaciuto un sacco, oltre per il fatto che è un ottimo cuoco! E il primo menu in cui si scatena, tra l'altro, comprende linguine alla Annalisa e saltimbocca alla romana.
Inizialmente il romanzo è ambiento in Spagna, dove Pepe comincia ad investigare sulla morte di una bellissima donna bionda, uccisa con una bottiglia di champagne. Poi il tutto si sposta a Bangkok, perchè il nostro deve seguire la pista di un'amica scomparsa.
Che dire... consiglio veramente questo libro! Vengono descritti con vivezza e coinvolgimento i colori, gli odori, i cibi, le contraddizioni di Bangkok, dei suoi abitanti e dei tanti turisti occidentali. Pepe, a volte con distacco e altre con grande profondità, osserva le persone attorno a lui e ci regala descrizioni sempre efficaci, mai banali.
Il finale è molto forte e inaspettato, e io che odio i finali scontati l'ho adorato!

Nessun commento: