"Le anime più pure e più pensose sono quelle che amano i colori" (I. Ruskin)

domenica 1 giugno 2008

Mauro Corona - L'ombra del bastone

Mauro Corona è alpinista, scultore, scrittore e... gran bevitore. Descrive la vita e le leggende di montagna con passione, durezza, ma anche con molta poesia.
Questo romanzo mi ha coinvolta moltissimo, ha una forza straordinaria nel descrivere i sentimenti e le vicende dei protagonisti.
E' la storia di Severino Corona, detto Zino, narrata in prima persona.
Zino è un produttore di formaggio che vive nelle aspre montagne friulane e che scrive come potrebbe farlo un montanaro di inizio secolo scorso: imprecisioni o veri e propri errori grammaticali, parole in dialetto, espressioni del parlato.
Nonostante ciò la prosa è sempre comprensibilissima, anzi di più: coinvolge e tocca nell'intimo l'attenzione del lettore.

La vita di Zino non è facile, tra nevicate che bloccano interi paesi, donne che col loro morboso fascino portano alla perdizione, oscure maledizioni di streghe... ma c'è anche l'amore per la propria terra e i propri cari, e la speranza salvifica di una misteriosa bambina di neve.

Che dire di più? Consiglio vivamente questo appassionante libro a tutti!

Nota: Ho pubblicato questa recensione anche su "Mai senza il mio libro!", un hug di Viadeo

Titolo: L' ombra del bastone
Autore: Mauro Corona
Editore: Mondadori (collana Oscar Bestsellers)
Data di Pubblicazione: 2007
Pagine: 272