"Le anime più pure e più pensose sono quelle che amano i colori" (I. Ruskin)

mercoledì 1 luglio 2009

Il dio degli incubi - Paula Fox

Il dio degli incubi: una storia di formazione ambientato nella magica New Orleans .

La storia

1941. La giovane Helen, spinta dalla madre, lascia lo stato di New York per cercare a New Orleans la zia Lulu: un'attrice in declino dai fiammeggianti capelli rossi, irascibile e amante dell'alcol.
Helen decide di rimanere un po' in città perché affascinata dal Sud degli States, con tutte le sue poeticità ma anche le sue contraddizioni (come le fontanelle differenziate per neri e bianchi). Qui conoscerà molte persone interessanti, ognuna con la propria storia da raccontare.

Gli eventi accaduti in questo periodo avranno ripercussioni su tutta la vita della protagonista... anche in modi inaspettati, come si apprende nel finale.

Commento

Ho preso in prestito in biblioteca Il dio degli incubi attirata dalla copertina e dal trafiletto, per poi scoprire che Paula Fox è una delle più importanti scrittrici viventi.
In effetti, si riconosce la mano dell'artista: lo stile ha un che di sublime, delicato e concreto al tempo stesso. Sembra quasi di sentire sulla pelle l'umidità del clima di New Orleans e di respirare il profumo dei fiori notturni.

Il titolo è dovuto alla libagione che il colto Claude, amico omosessuale di Helen, fa ogni sera al dio degli incubi.
Ognuno dei personaggi ha i suoi incubi, nonostante il rapporto sereno che li lega. Helen scoprirà il suo nell'ultimo capitolo, in una scena che non dovrebbe risultare poi così inaspettata... in effetti, è come se per tutto il libro la Fox ci avesse dato degli indizi per farci capire dove volesse arrivare. Una sorta di "giallo dell'anima", per così dire.


Titolo originale: The God of Nightmares
Traduzione: Gioia Guerzoni
Edizione: Fazi Editore, 2009
Collana: Le strade
Pagine: 223

Se volete leggerlo, cliccate di seguito: Il dio degli incubi 

15 commenti:

Lukino's pictures ha detto...

il titolo lasciava presagire un horror...ma forse un "giallo dell'anima" come lo chiami tu è,per certi aspetti,peggio di un horror,puoi trovare cose nell'anima di qualcuno che mai ti aspetteresti...non so se rendo l'idea..

calendula ha detto...

ecco un altro libro da aggiungere alla lista degli infiniti libri ancora da leggere

Pupottina ha detto...

wow che libro!
la curiosità lievita.

buon mercoledì
^____________^

La Bohemien ha detto...

Affascinante, come vorrei aver tempo per leggere >_< ma visto che presto me ne andrò più o meno in vacanza per un mesetto magari ci riesco ^^
Grazie infinite per il bellissimo commento, mi ha fatto tanto piacere, e naturalmente io ringrazio te, senza la tua storia, la mia Dama non esisterebbe, ovviamente puoi prendere la foto che preferisci, e se ne vuoi una tutta tua chiedi e ti sarà dato, te lo devo, è il minimo eheheh!! Grazie ancora di tutto, è stata davvero una cosa bella fare questo lavoro e ricevere il tuo commento la grande soddisfazione finale!!!! Adesso aspetto da un'altra lettrice la storia di una strega >_< me curiosissima ihihih!!!!!!!

UomoTimorato ha detto...

Anch'io avevo frainteso totalmente il genere...tuttavia la trama e l'atmosfera incuriosiscono parecchio.
Maledizione al non trovare il tempo per leggere tutti i libri che uno vede...

Veggie ha detto...

Confesso la mia ignoranza, che Paula Fox non la conoscevo... però "un giallo dell'anima" butta bene...!! M'incuriosice molto...

Paola ha detto...

Una storia affascinante ed intrigante... descritta da una grande artista... complimenti per la scelta...
Ciao Vale grazie di essere passata e dei complimenti sei gentilissima... serena serata un abbraccio e bacioni

max ha detto...

Mi sembra interessante Ivy , ottima proposta!Direi che oltre un giallo dell'anima mi pare anche un'anima di giallo...
;)

Geillis ha detto...

Certe volte mi sembra che, nonostante io adori leggere e adori le librerie, ci siano ancora mondi interi da esplorare...ma come si fa a leggere tutto?!

Alla fine si va a naso, attratti dal titolo o dalla copertina oppure, come in questo caso, seguendo i consigli degli altri!
Non ho mai letto niente di questa scrittrice, però l'ambientazione mi intriga...

ele ha detto...

È fantastico quando riesci a vivere l'atmosfera di un libro!
Per curiosità, quanti libri leggi in un anno?

Pupottina ha detto...

rispondo: TDF è una persona come le altre. la questione prinicpale è che frequenta le persone sbagliate... e resta accecata da loro...

^_______^

buon giovedì

Vele/Ivy ha detto...

@Lukino: sì, hai ragione, ho capito perfettamente cosa intendi! In effetti i demoni del nostro inconscio spesso fanno più paura di qualunque altra cosa, perchè non sappiamo come affrontarli.

@Calendula: la lista è lunga anche per me...

@Pupottina: sono contenta di averti incuriosita!

@La Bohemien: ma grazie a te! Come ti ho scritto, sapere di aver ispirato con un racconto un'opera creativa è una soddisfazione grandissima!!! :-)
PS: anch'io sono curiosa di leggere il racconto sulla strega!

@UomoTimorato: eheheh. Io invece non ci avevo pensato ad associare il titolo ad un romanzo horror! Però pensandoci potrebbe sembrare un titolo inquietante...

@Veggie: nemmeno io la conoscevo, non l'avevo mai sentita nominare! Ho preso il libro per curiosità, e poi ho scoperto anche la storia dell'autrice!

@Paola: grazie :-)
E' stata una scelta un po' casuale, ma si è rivelata azzeccata!

@Max: ti piacciono i giochi di parole, eh? ;-)

@Geillis: guarda, anch'io sono affascinata dall'ambientazione a New Orleans: il jazz, il clima caldo, l'influenza della cultura nera... tutte cose che m'ispirano un sacco!

@Ele: non so, non tengo il conto! :-P

artistabivonese ha detto...

Dopo sedici brevissimi anni di fidanzamento, tra diciannove lunghissimi giorni, l'artistabivonese si sposaaaaaaaaaaa.......

TIZIANO TESCARO communicator,Vicenza ha detto...

Ciao Ivana sono passato xsalutarti.

Buon weekend TIZ. :-))

giardigno65 ha detto...

Vero, paula fox è una scrittrice grandissima che non ha riscosso il successo che merita.