"Le anime più pure e più pensose sono quelle che amano i colori" (I. Ruskin)

sabato 31 dicembre 2011

Prepariamoci ad accogliere l'anno nuovo!

Immagine di Anne Geddes
Il 2011 sta per andare in pensione, è giunta l'ora di dare il benvenuto al neonato 2012!
Prepariamoci ad accoglierlo con ottimismo e determinazione... perché ci porti 365 giorni carichi di progetti, sogni realizzati, scoperte e ovviamente colori!!
Auguri da Colorare la vita!

giovedì 22 dicembre 2011

Buon Natale... con Carl Larsson


Buon Natale, carissimi lettori!!

Per farvi gli auguri, quest'anno voglio portarvi nelle magnifiche atmosfere della Svezia invernale...


...con gli acquerelli del pittore Carl Larsson.

AUGURI DI CUORE DA VELE IVY, LO GNOMO DEL ROSMARINO, PAOLINO E I MICI!

sabato 17 dicembre 2011

Natale a Grazzano Visconti


Visitare un magico borgo come Grazzano Visconti, abbellito da luci e decorazioni, è un ottimo modo per festeggiare il Natale!

Ogni angolo è stato addobbato con cura: in questo pozzo, per esempio, c'era un presepe.

Nel nostro ristorante preferito c'era un bellissimo camino scoppiettante... abbiamo mangiato in compagnia dei nostri amici il mitico gnocco fritto con salumi e formaggi, e i pisarei e fasò, tipica pasta emiliana. Che bontà!

In un posto così, non possono mancare fate e folletti...

Questi due amici dello Gnomo del Rosmarino sono molto simpatici, non trovate?

Le luci e colori erano dovunque...
Anche le creature più strane erano vestite a festa.

Ma la vera magia è cominciata col calare del buio.

Il borgo - senza macchine e insegne pubblicitarie - era illuminato solo dai lampioni e dalle luci di Natale.
Sembrava di essere in una bellissima fiaba.
Consiglio a tutti una visita a Grazzano Visconti, che si trova alle porte di Piacenza. In ogni periodo dell'anno, il comune organizza manifestazioni e ricostruzioni medievali; se volete leggere la cronaca della magica serata "Notti di fiaba", cliccate QUI!

domenica 11 dicembre 2011

Racconto natalizio: la fabbrica dei balocchi

Chi mi sa descrivere la fabbrica di babbo Natale?
Sicuramente la immaginerete tutti come un luogo in cui Babbo Natale e gli elfi, indaffarati, costruiscono trenini di legno, bambole di pezza, animali intagliati nel legno eccetera.
Immagine di Jesus Blasco
Da molti anni anni, però i bambini non ricevono di certo questo tipo di doni! Sotto l'albero troviamo Barbie, Gormiti, peluche della Trudi, videogiochi e tutto ciò che le grandi industrie di giocattoli propongono. 
Babbo Natale ne ordina gran quantità ogni anno e per questo gli fanno uno sconto non indifferente.

- E la fabbrica dei balocchi? - Chiederete voi.
Ovviamente c'è ancora, se no come fanno gli Elfi e Babbo Natale a comprare i giocattoli moderni, senza una loro fonte di guadagno?
I bellissimi manufatti vengono ormai venduti a collezionisti e antiquari, musei delle bambole, mercatini natalizi e appassionati in genere dell'homemade. Inoltre gli elfi gastronomi commerciano degli ottimi biscotti allo zenzero, venduti in tutto il mondo. Insomma, la fabbrica c'è, solo che ha cambiato uso.

Pigotte fatte a mano

Eppure, vi rivelerò un segreto: Babbo Natale, a volte, ama infilare nel suo sacchetto qualche autentico regalo proveniente dalla sua fabbrica. Se da piccoli avete trovato sotto l'albero un pupazzo di pezza, una bambola di stoffa, un giocattolo di legno, una copertina di lana, un vestitino fatto a mano, qualcosa con un fascino antico e particolare... ebbene, sappiate che è un regalo speciale della magica fabbrica di balocchi.

martedì 6 dicembre 2011

Enya: Amarantine Special Christmas Edition

Oggi voglio consigliarvi una bellissima colonna sonora per il vostro Natale: Amarantine Special Christmas Edition di Enya, uscito nel dicembre 2006.

L'album Amarantine, registrato in Irlanda, è uscito del 2005; l'anno dopo Enya ci ha voluto regalare un'edizione speciale natalizia, che contiene due classici reinterpretati con la sua meravigliosa voce (Adeste Fideles e We wish you a Merry Christmas) e due inediti (The magic of the night e Christmas secrets).


Parlando dell'album nella sua interezza, dovete sapere che ha una particolarità: le lingue in cui sono cantate le canzoni! Una canzone è in giapponese (Sumiregusa) e trae ispirazione dagli haiku, componimenti poetici tipici della tradizione giapponese.
Ma la cosa più sorprendente è che altri tre pezzi sono cantati in lingua Loxian!
Cos'è la lingua Loxian? E' un linguaggio inventato da Roma Shane Ryan, scrittrice irlandese nonché autrice di molti testi di Enya: è stata lei a scrivere, per esempio, May it be per il Signore degli anelli. Il linguaggio loxian viene descritto come una "lingua futuristica di un pianeta lontano"; i caratteri con cui è scritto sono ispirati alle rune, mentre i vocaboli si rifanno a diverse lingue (irlandese, gallese, inglese, indi, siberiano).

Ad ogni modo, il singolo più famoso dell'album è ovviamente quello che dà il titolo - Amarantine - questa volta interamente in inglese. L'amaranto è il colore che rappresenta l'amore.
You know love may sometimes make you cry,
so let the tears go,
they will flow away,
for you know love will always let you fly
-how far a heart can fly away!
Sai che l'amore a volte può farti piangere,
e allora lascia andare via le lacrime,
scorreranno lontano,
perché sai che l'amore ti lascerà sempre volare
- quanto lontano un cuore può volare!
 Il video di Amarantine è suggestivo, quindi ve lo propongo. Lasciamoci trasportare nel suo giardino incantato, dove le lucciole risplendono e un laghetto scintilla ai piedi del vestito amaranto di Enya...

(Se non lo riuscite a vedere direttamente qua sotto, cliccate su Guarda su Youtube)

giovedì 1 dicembre 2011

Ebook di Natale - iniziativa di "Sotto i fiori di lillà"

Inauguriamo il Natale con una bella iniziativa del blog di Carolina, rivolta a tutti i blogger!

L'idea è quella di creare un ebook fatto dai nostri racconti, a tema libero o natalizio; il ricavato andrà a Wikipedia, l'enciclopedia libera che tutti usiamo quotidianamente ma che sta per chiudere, a causa delle difficoltà economiche.

Io parteciperò! Volete farlo anche voi? Allora tirate fuori dal cassetto quel racconto che non avete mai fatto leggere a nessuno, oppure fatevi trasportare dalla magia del Natale per inventare una storia a tema! L'importante è che non superi le 5 pagine. Ognuno, inoltre, dovrà allegare una breve presentazione di sé stesso in quanto blogger.
Abbiamo tempo fino al 18 dicembre.

Ma per maggiori info vi invito a leggere il post pubblicato su "Sotto i fiori di lillà", QUI.

Grazie a Carolina per essere sempre attiva con queste iniziative :-)