"Le anime più pure e più pensose sono quelle che amano i colori" (I. Ruskin)

martedì 29 aprile 2014

Il capitano Joe Benda Nera e il mostro mangia tutto, Laura Novello

La collaborazione con Siska Editore prosegue: oggi vi parlerò di un avventuroso romanzo per ragazzi, Il capitano Joe Benda Nera e il mostro mangia tutto di Laura Novello.

Trama: Raffaele è un bambino che adora inventare storie. Un giorno decide di scrivere un romanzo di pirateria. Gli ingredienti ci sono tutti! Un capitano con l'occhio bendato, la sua ciurma, il galeone battente bandiera con il teschio, l'isola deserta... peccato che, proprio in quel momento, un mostriciattolo si intrufoli nel computer mettendosi a mangiare le parole scritte da Raffaele! L'antivirus non ha alcun potere su di lui, così il bambino ha un'idea geniale: si ritrae e inserisce il disegno di sé stesso nel computer con lo scanner. In questo modo entra nella storia, per aiutare il suo capitano Joe Benda Nera e tutti gli altri simpatici personaggi a sconfiggere il mostro mangia tutto.

Questo è uno di quei romanzi che ci fa tornare bambini. Tutti, da piccoli, avremmo voluto vivere un'avventura mirabolante come quella di Raffaele.
Laura Novello gioca con gli stereotipi di genere, mantenendo sempre uno stile fresco e spesso umoristico. Ma ci sono anche soluzioni innovative, come gli espedienti con cui il protagonista - che è sia personaggio sia autore della storia - cerca di influenzare gli eventi, abbandonando l'azione per mettersi a scrivere determinate parti del racconto.

Penso che i bambini si divertiranno moltissimo a leggere questa storia, ma anche chi ama la letteratura per l'infanzia come me non se la deve far scappare!

Come in ogni ebook Siska, non mancano alcune sorprese che impreziosiscono il racconto: in questo caso si tratta delle illustrazioni a colori di Chiara Fedele. Io ho letto il libro con il Kindle, quindi in bianco e nero, ma poi me lo sono "risfogliato" tutto al computer per apprezzare la vivacità delle immagini.

Non mi resta che augurare a tutti... buon arrembaggio!

Info utili:

Laura Novello, Il capitano Joe Benda Nera e il mostro mangia tutto
Illustrazioni di Chiara Fedele

Siska Editore
Collana SiskJunior

Disponibile tu tutte le librerie online // € 4, 99

venerdì 25 aprile 2014

Onislayer, Barbara Schaer

Onislayer: un urban fantasy dalle tematiche adulte, per chi ama il folklore giapponese!

Scopriamolo insieme...

Vi ricordate Barbara Schaer?
Ho avuto modo di parlarvene e nel post dedicato ad Alis grave nil.
Onislayer è il suo secondo libro, molto diverso dal precedente. Mi ha colpita perché ho avvertito un grande salto di qualità in questo romanzo.

Non si tratta più di uno young fantasy, ma di un urban fantasy decisamente adulto, che per certi versi si avvicina al genere distopico

Trama: a Washington vive una colonia di "Eredi" dai poteri straordinari, discendenti da antichi clan giapponesi. Nel corso degli anni si sono incrociati con la popolazione locale, ma continuano a mantenere vive le loro tradizioni. Una delle missioni perseguite dagli Eredi è quella di combattere gli Oni, inquietanti demoni appartenenti al folklore nipponico.
In questa lotta si incroceranno i destini di Jin, il "Giapponese biondo" destinato a diventare il nuovo Shogun, e di Alex, una misteriosa ragazza tanto forte nel combattimento quanto tormentata.

Onislayer mi ha catturata fin dalla primissima pagina, facendomi continuare la lettura fino alla fine con crescente partecipazione. E' scritto in modo accattivante, le rivelazioni si susseguono, così come i combattimenti e i colpi di scena.

La presenza del folklore giapponese non solo dona alla trama un tocco di originalità, ma è stato un vero e proprio colpo di fulmine per me, in quanto amante del Sol Levante. Ho trovato tutti i riferimenti pertinenti e inoltre alla fine del romanzo c'è un glossario che permette di chiarire eventuali dubbi sui particolari descritti. Tra l'altro Barbara Schaer ha appreso le tradizioni nipponiche da una fonte "di prima mano", essendo sposata con un ragazzo per metà giapponese, come ho avuto modo di leggere in un'intervista!

Ho anche scoperto che ci sarà un seguito e ne sono davvero felice, anzi mi prenoto già per la lettura!

Questo è uno dei romanzi emergenti migliori che abbia letto negli ultimi anni, perciò non ho consigli particolari da dare all'autrice. Ho trovato qualche refuso qua e là, ma ci sta in un romanzo autoprodotto.
Quindi che aspettate? Correte anche voi a leggere Onislayer!

Titolo: Onislayer
Pagine: 433
Disponibile nei seguenti store online:
iTunes 
Kobo 
Google Play

mercoledì 23 aprile 2014

Dragon Trainer

Ho visto questo bel cartone della Dreamworks, Dragon Trainer (originale How to Train Your Dragon), un po' di tempo fa e aspettavo l'occasione giusta per parlarvene... e quale momento migliore può esserci della giornata del drago?

La trama di Dragon Trainer è semplice e lineare: il protagonista Hiccup è un ragazzino gracile e sensibile, che si sente un po' emarginato rispetto agli abitanti del villaggio vichingo in cui vive. Tutti gli altri, a cominciare dal padre, sono guerrieri grandi e grossi che hanno come unico scopo quello di uccidere i draghi che infestano la loro zona.
Anche Hiccup proverà a catturare un drago e ci riuscirà proprio con quello più pericoloso di tutti: la Furia Buia. Ma invece di annientare l'animale ne diventerà amico...

Nonostante la semplicità della trama, Dragon Trainer a parer mio è un cartone davvero notevole. Innanzi tutto per la verve comica: le gag sono riuscitissime, intelligenti e i personaggi davvero simpatici.
Ecco come il protagonista descrive il suo villaggio:
"Questa è Berk. Nevica per nove mesi all'anno e negli altri tre grandina.
[...]
Io vivo qui. Abbiamo la pesca, la caccia e degli incantevoli tramonti. L'unico problema sono le infestazioni. In molti posti hanno topi o zanzare. Noi abbiamo..i  draghi!"

E sono proprio i draghi a veicolare un messaggio molto importante, quello del rispetto verso gli animali. Il drago che Hiccup imparerà a cavalcare, la Furia Buia, verrà ribattezzato col più innocuo nome di "Sdentato" e farà innamorare di sé ogni spettatore! E' animato veramente bene e molti dei suoi movimenti sinuosi mi hanno ricordato gli atteggiamenti di un gatto.

Il film non perde mai ritmo e vivacità, veicola un bel messaggio e fa fare molte belle risate!
Consigliatissimo a tutti, a chi ama i draghi e a chi vuole imparare ad amarli :-)

PS: Anteprima!
Ho scoperto da poco che Dragon Trainer avrà un seguito quest'estate!
Per leggere qualche info sulla trama e vedere il trailer cliccate QUI!

Questo post partecipa alla Giornata del drago 2014

AGGIORNAMENTO:

Vi state chiedendo dove trovare Dragon Trainer 1 e 2? Cliccate i link di seguito:

Dragon Trainer 1
Dragon Trainer 2

martedì 15 aprile 2014

Mathias Shane - Signore della Morte di Alessio Scarnecchia

Oggi per l'angolo esordienti vi parlerò di Mathias Shane - Signore della Morte, scritto da Alessio Scarnecchia.

Definirei il protagonista, Mathias Shane, un antieroe: pieno di sé al limite dell'arroganza, opportunista e attaccabrighe. Come se non bastasse, muore all'inizio del libro.
Già da queste prime righe potete capire che si tratta di un romanzo che riserva molte sorprese.

Da morto, Mathias si troverà a vestire i panni di "Signore della Morte", un'entità che ha il dovere di accompagnare le persone decedute a compiere una Scelta, decidendo così cosa ne sarà di loro dopo la morte.
Questo ruolo imposto, però, non gli va affatto bene e farà di tutto per opporvisi.

Insieme a lui troviamo altri personaggi, come il problematico Rob, la dolce ma confusa Dana, il malvagio Adams e infine Frank, con cui il protagonista ha una complessa relazione di amicizia. Ogni personaggio è descritto a tutto tondo, in modo intelligente e non scontato.

Mi sono piaciuti l'originalità della trama e il modo in cui, piano piano, si vengono a scoprire i particolari agghiaccianti della vita di Shane. L'effetto sorpresa si mantiene fino alla conclusione, arrivando a un colpo di scena finale. Certi passaggi sulla natura dei Signori della Morte mi sono sembrati poco chiari, ma nel complesso ho apprezzato l'idea che sta dietro l'opera.

Lo stile non è affatto male per un esordiente autopubblicato... anzi! Le descrizioni sono vivide e, come ho letto anche in altre recensioni, hanno un taglio cinematografico. Sembra quasi di assistere alle scene di un film!

Quindi consiglio questo romanzo a tutti!

Piattaforma di autopubblicazione: Amazon, Google Play
Genere: Bangsian Fantasy
Serie: 1 di 3 (pubblicato solo il primo, attualmente in scrittura il secondo)
Pagine: 296 (versione cartacea)
Anno di pubblicazione: 2013
Formati disponibili: Amazon: ebook, cartaceo; Google Play: ebook (€3,99)
Pagina Facebook: https://www.facebook.com/mathiasshanesaga 
AmazonMathias Shane - Signore della Morte
Google Play: https://play.google.com/store/books/details?id=Ae72AQAAQBAJ

domenica 13 aprile 2014

Ricordate la giornata del drago?

Cari amici di Colorare, vi ricordate la giornata del drago?


E' nata l'anno scorso e si festeggia il 23 aprile.

Perché una Giornata Nazionale dei Draghi?

Perché il drago rappresenta...
... la potenza della fantasia narrativa, delle saghe e delle leggende ed è sano e opportuno coltivare queste virtù
... la forza selvaggia e primordiale della natura.

Se volete saperne di più, cliccate QUI.

Per aderire, vi basterà pubblicare sul vostro blog o pagina Facebook un post sui draghi il 23 aprile.

Su Colorare la vita il 23 troverete la recensione di un bel film di animazione a tema draghesco.

Segnalo anche un evento a tema ideato dall'amico Alfa del Lago dei misteri: Il Drago Etilico, una chiacchierata sui draghi!
Dal comunicato stampa:

Mercoledì 23 aprile alle ore 16, a Orta San Giulio (NO) presso il Bar In LaRosa, Piazzale Prarondo, si svolgerà “Il drago Etilico”, una chiacchierata sui draghi  tra  Alfonso  Mistero,  mente  del  blog  illagodeimisteri.it,  e  il  Maestro Giorgio Rava, artista e scrittore che si è occupato variamente di draghi.
“Il  drago  Etilico”  è  un  modo  per  ricordare,  davanti  a  un  bicchiere  di  vinoqueste creature che secondo la leggenda un tempo vivevano sull’isola nellago d’Orta.
L’iniziativa gode del patrocinio dell’Ecomuseo del lago d’Orta e Mottarone che ha messo a disposizione  alcune  delle  “mappe  fantastiche”  disegnate  da Giorgio Rava e la carta dei draghi d’Italia realizzata da Francesca D’Amato, scrittrice e allevatrice di draghi. La piccola mostra sarà visibile presso il Bar InLa Rosa fino al 5 maggio.Per arrivare: alla rotonda di Orta San Giulio procedere verso il centro storico,entrare nell’area posteggi e tenere la destra. Il  bar In la Rosa dispone sulretro di un ampio parcheggio privato completamente gratuito.

BUONA GIORNATA DEL DRAGO A TUTTI!!

giovedì 10 aprile 2014

6 cose da non perdere a Dublino


Ecco svelato il mistero del mio primo post sul blog di Groupon... si parla di Irlanda!
Il titolo è "6 cose da non perdere a Dublino".
Se le volete scoprirle cliccate QUI!

Buona lettura!

lunedì 7 aprile 2014

Collaborazione con un importante blog nazionale

Immagine di Ailera Stone
Cari amici di Colorare la vita,

con molta soddisfazione vi annuncio che, a partire da questo mese, comincerò a collaborare anche con un importante blog nazionale.

Dovete sapere che da un po' di tempo, ormai, lavoro full time per una multinazionale che si occupa di offerte online. Il mio ruolo è sempre stato quello di impiegata. Recentemente, l'ufficio stampa ha dato la possibilità a chi avesse un "talento nel cassetto" di candidarsi per scrivere anche qualche post sul blog aziendale.
Io ho mandato un articolo di prova che è stato accettato... lo vedrete online mercoledì 9 aprile!
Siete curiosi di sapere il nome del blog? E' il blog di Groupon!


Più o meno verrà pubblicato un mio  articolo al mese, che potrà spaziare tra questi argomenti: Libri, Viaggi, Tech, Moda, Musica, Cucina, Cinema, Casa, Beauty, Ecosostenibilità, Lifestyle.

Sono molto contenta, perché è un'occasione per migliorare le mie tecniche di scrittura digitali e per essere letta da un vasto pubblico... pensate che alcuni articoli raggiungono dei picchi di 6.000 visite!

Quindi appuntamento il 9 aprile... l'argomento del post ve lo lascerò scoprire mercoledì! Comunque è qualcosa che amo molto, chi conosce Colorare la vita ne ha già sentito parlare diffusamente... ;-)