"Le anime più pure e più pensose sono quelle che amano i colori" (I. Ruskin)

martedì 22 luglio 2014

La bambina senza cuore, Emanuela Valentini

La bambina senza cuore è un romanzo scaricabile gratuitamente QUI, curato da Speechless Books.

Ho scoperto l'autrice, Emanuela Valentini, grazie alla raccolta di racconti What women (don't) want.
Nella recensione (QUI) avevo scritto che la sua storia (Le fate di Norham Manor) mi aveva coinvolta più di tutte, così la curatrice della pubblicazione mi ha invitata a scoprire anche il romanzo La bambina senza cuore, nato dalla penna della stessa scrittrice.

Riporto la sinossi da Good Reads:

"Whisperwood, 1890. Lola, dodici anni, si risveglia nella buca di neve in cui è stata sepolta. Non ricorda nulla. Sul suo petto una ferita aperta, testimone di un gesto efferato. 
Whisperwood, 1990. La vita di Nathan, quattordici anni, cambia la sera in cui decide di infrangere il coprifuoco che vige a Whisperwood. L’incontro con Lola, la pallida fanciulla che abita in un cimitero in rovina con un angelo di marmo, un gargoyle e un poeta dall’animo inquieto, sconvolgerà la sua esistenza per sempre. Un viaggio a ritroso nelle pieghe del tempo. Un’antica maledizione. Un tortuoso percorso verso la verità."

In questo romanzo ho ritrovato la magia dark che avevo già riscontrato ne Le fate di Norham Manor; una magia un po' disturbante e segnata da una vena horror, ma anche delicatissima in alcune parti, soprattutto quando si parla dei sentimenti che legano Peter all'ineffabile Lola.

In alcune presentazioni La bambina senza cuore è stato accostato alle atmosfere di Tim Burton e Neil Gaiman, ma io non sono molto d'accordo. Non si tratta di una rivisitazione del genere gotico in chiave ironica e moderna come negli autori citati, a me sembra piuttosto che l'ispirazione del libro parta direttamente dalle fonti originarie, cioè dai romanzi e dalle poesie di genere gotico ottocentesco. L'atmosfera predominante è cupa, drammatica. Tutti i personaggi hanno una componente tragica e romantica, componente che può portare anche all'estremo sacrificio. Le loro storie si intrecciano in una rete di maledizioni che lega in modo indissolubile passato e presente, e che spesso dà vita a colpi di scena davvero emozionanti e torbidi misteri.

Un libro nero e poetico allo stesso tempo, ben edito e ben narrato. Mi ha catturata e mi ha dato conferma del talento di Emanuela Valentini!

Curiosità: questa talentuosa autrice è stata inoltre selezionata per l'antologia Chrysalide, pubblicata da Mondadori. Su Amazon potete scaricarla gratuitamente e leggere la mia mini-recensione! Cliccate QUI :-)