"Le anime più pure e più pensose sono quelle che amano i colori" (I. Ruskin)

martedì 3 febbraio 2009

Revolutionary Road


In molte presentazioni ho letto che il tema centrale di questo film è il conformismo, il dramma della giovane coppia che prova ad uscire dalle convenzioni della società borghese anni '50.
Io penso, invece, che sia un film sull'incapacità di comunicare: una frase che spesso i personaggi dicono tra loro è "stai zitto", alternato con "non parlare". 
I due protagonisti non sfuggono alla regola... litigano selvaggiamente per buona parte della storia, oppure si isolano l'uno dall'altra. Il solo momento in cui vanno d'accordo è quello in cui progettano una sorta di fuga da tutto (da loro stessi?), ma non appena sorgono le prime difficoltà ognuno riprende cocciutamente la propria strada. La scena finale, poi, è l'emblema della negazione del dialogo.

Ma lasciando da parte queste elucubrazioni, direi semplicemente che non mi sento di consigliare questo film. Perlomeno, non a chi è molto sensibile e si fa coinvolgere dalle storie raccontate su pellicola o su carta. Non è semplicemente un film drammatico, è proprio un film di un pessimismo nero, difficile da digerire.

L'unica cosa che salvo è l'interpretazione dei protagonisti, veramente eccellenti. Kate Winslet, in particolare, è fantastica: perfetta nella parte iniziale di donna affascinate (nella prima scena in cui appare sembra una vera diva degli anni passati), ma anche nel rendere la vena di follia che prenderà nel corso del film il suo personaggio.

19 commenti:

lozirion ha detto...

Ciao! complimenti x il blog! davvero molto bello.... :)

se ti capita prova a passare sul mio blog e dimmi come ti sembra.... se ti va possiamo fare scambio link.... :)

ciaoooooooooooooooo

Pierluigi ha detto...

L'ho visto questo film e concordo in pieno con l'interpretazione... La Winslet è una attrice che apprezzo molto, bella ma imperfetta e non il solito stereotipo di perfezione che Hollywood ci ha abituato a vedere... per quanto riguarda il film in generale... diciamo che nel vederlo mi son fatto due scatoline... *////*
Questi personaggi hanno bisogno di un po' di animo, santo cielo! ;D

Lukino's pictures ha detto...

beh guarda,dopo aver visto sette anime (che è molto bello ma infinitamente triste) ho avuto la mia dose di tristezza.
per cui basta film tristi per i prossimi 10 anni! tanto per farti capire quanto era triste (ma bello) quel film!

Geillis ha detto...

dovevamo andarci domenica ma il cinema era strapieno...a me piacciono i film tristi, ho amato molto l'altro film di Mendes, American Beauty...penso che tenterò l'avventura, poi ti dico...

lozirion ha detto...

Ciao! Grazie della visita, e del link.... mi ha fatto veramente piacere.... :)

E grazie del commento! Fin troppo buona.... :)

ci si legge!.... :P

ciaoooooooooooooo

Nuvolette ha detto...

non mi ispira molto, perciò credo che me ne terrò alla larga...
Ieri sera ho finito di leggere Baol di Benni... ma quanto è bravo???
E stamattina ho iniziato l'ombra del bastone e per ora devo dire che mi sembra niente male...

lucagel1 ha detto...

Ciao....non l'ho ancora visto...Au revoir

max ha detto...

Carissime Vele,Ivy e Ivana siete state sorteggiate tutti e tre , direttamente dalla mia mano titanic-a dall'urna , avete vinto ben 3 biglietti per lo spettacolo cinematografico "Revolutionary Road "....Vi aspettiamo tutte insieme (nel caso fosse unica persona potete utilizzarli per 3 spettacoli del medesimo film) per questo film fantastico...Che fortunate che siete!(è severamente vietato mancare, pena non parteciperete alla prossima estrazione..)
firmato
Leonardo di Caprio che ve saluta...

Veggie ha detto...

Mi è piaciuta molto l'interpretazione che hai dato a questo film... e posso dire che sono d'accordo... Bravissimi gli attori, non lo nego... ma non mi è piaciuto il messaggio che assa... i protagonisti sono statici, non si evolvono, non cambiano... se non in negativo...

Alfa ha detto...

prima o poi lo vedrò, ma non al cinema...

Tiziana ha detto...

Ciao Vele, a dirla tutta già come tipo di trama mi ero già detta che non fa molto per me...(e poi lo ammetto sono ancora un pò traumatizzata da titanic ma sto cercando di uscirne!) CMQ il concetto è penso proprio di seguire il tuo 'sconsiglio'!! :-) posso invece farti io il nome dell'ultimo film che ho visto e che mi ha colpito da morire? L'indiano "the millionare", ti avverto, è catalogato come commedia ma invece secondo me non lo è affatto, o per certo non nel senso riduttivo del termine. E' piuttosto 'forte', invece ma mi è piaciuto lo stesso, e conocscendomi sai che non è affatto il mio genere. :-) Insomma, uno di quei film che seppur 'per sbaglio' sono contenta di aver visto..e ultimamente non mi è capitato spesso! Se ti capita guardalo, perché merita e fa riflettere, anche se da 'profana' di cultura indiana sicuramente non ho saputo coglierli tutti i riferimenti. Un bacione grande! :-)

Lukino's pictures ha detto...

ehi Vele, sotto tuo suggerimento ho aggiunto nessie tra i mostri della DEMONPEDIA!
spero che sia come te lo immaginavi!

Vele/Ivy ha detto...

@Lozirion: complimenti a te per il blog! E' fantastico!

@Pierluigi: vero, personaggi decisamente nevrotici, che si prendono troppo sul serio!

@Lukino: sì, anch'io penso di aver sorbito la mia dose di film depressivo per i prossimi 10 anni!
Ah, e complimenti per Nessie!!

@Geillis: fammi spere che te ne pare!

@Nuvolette: hai iniziato l'ombra del bastone?!? Non vedo l'ora di leggere il tuo commento!

@Lucagel1: ciao :-) Vallo a vedere solo se ti piacciono i film sul triste andante, mi raccomando!

@Max: e siccome Vele, Ivy e Ivana sono 1 persona, dovrei sorbirmi il film 3 volte di seguito! Che colpo di c***!!

@Veggie: d'accordissimo, il problema è proprio quello della staticità dei protagonisti.

@Alfa: magari sul piccolo schermo è un po' meno d'impatto...

@Tiziana: ciao carissima! Grazie per il consiglio cinematografico, a me piacciono da morire i film che parlano di posti poco conosciuti, soprattutto perchè aprono vie nuove, non presenti nella cultura occidentale. Mi documenterò sul film di cui hai scritto! Un abbraccio.

Silvia ha detto...

L'ho visto nel pomeriggio... un pugno nello stomaco, sono senza fiato, scioccata....

Un film che non lascia indifferenti. Ci sto ancora riflettendo, lo sto metabolizzando giacché mi sento ancora molto emotivamente coinvolta.

Grandissima Kate Winslet...

Vele/Ivy ha detto...

Ha colpito anche me, ci sono certe scene forti e il brutto è che non lascia neanche un filo di speranza. Proprio come te, sono una che si fa coinvolgere dai film...

Calogero Parlapiano ha detto...

Invito te ed i tuoi amici a partecipare al PREMIO NAZIONALE DI LETTERATURA E POESIA VINCENZO LICATA CITTA' DI SCIACCA, su www.vincenzolicata.it trovi bando e scheda di partecipazione mentre su facebook c'è anche il gruppo relativo al Premio.
Salutissimi :)

M!KA ha detto...

ho voglia di vedere questo film, poi ti dorò come l'ho trovato.. mi fa un pò specie l'idea di Kate e Leo di nuovo insieme in un film dopo quella pera allucinante del Titanic!!! prima volta qui, per me.. bel blog.. ti aspetto sul mio!

Fluette ha detto...

Capitata qui per caso...e già innamorata del tuo blog!
Anche uno dei miei obiettivi è cercare di rendere la vita più colorata possibile.
Brava Vele
Grazie per il tuo blog così solare!
Ciao Flu

Vele/Ivy ha detto...

@Calogero: grazie per l'invito, graditissimo! Se troverò del materiale che corrisponde al concorso, sarò felice di partecipare ;-)

@M!ka:, concordo sulla valutazione di Titanic, ehehehe... quiei due però sono veramente dei bravi attori!
Ah, e benvenuta!

@Fluette: grazie mille per i complimenti. Non stancarti mai di colorare la vita :-)