"Le anime più pure e più pensose sono quelle che amano i colori" (I. Ruskin)

venerdì 1 agosto 2014

Grazzano Visconti e il fantasma di Aloisa


Nel mio post di luglio per il blog di Groupon, si parla di Grazzano Visconti.

Chi diede a Grazzano il misterioso aspetto gotico/rinascimentale che ha oggi? Che attività si possono fare nel borgo? Chi è Aloisa? 

Se volete scoprirlo, cliccate QUI.

Rievocazioni storiche, fantasmi e altre magie: tutto questo e ancor di più! ;-)

martedì 22 luglio 2014

La bambina senza cuore, Emanuela Valentini

La bambina senza cuore è un romanzo scaricabile gratuitamente QUI, curato da Speechless Books.

Ho scoperto l'autrice, Emanuela Valentini, grazie alla raccolta di racconti What women (don't) want.
Nella recensione (QUI) avevo scritto che la sua storia (Le fate di Norham Manor) mi aveva coinvolta più di tutte, così la curatrice della pubblicazione mi ha invitata a scoprire anche il romanzo La bambina senza cuore, nato dalla penna della stessa scrittrice.

Riporto la sinossi da Good Reads:

"Whisperwood, 1890. Lola, dodici anni, si risveglia nella buca di neve in cui è stata sepolta. Non ricorda nulla. Sul suo petto una ferita aperta, testimone di un gesto efferato. 
Whisperwood, 1990. La vita di Nathan, quattordici anni, cambia la sera in cui decide di infrangere il coprifuoco che vige a Whisperwood. L’incontro con Lola, la pallida fanciulla che abita in un cimitero in rovina con un angelo di marmo, un gargoyle e un poeta dall’animo inquieto, sconvolgerà la sua esistenza per sempre. Un viaggio a ritroso nelle pieghe del tempo. Un’antica maledizione. Un tortuoso percorso verso la verità."

In questo romanzo ho ritrovato la magia dark che avevo già riscontrato ne Le fate di Norham Manor; una magia un po' disturbante e segnata da una vena horror, ma anche delicatissima in alcune parti, soprattutto quando si parla dei sentimenti che legano Peter all'ineffabile Lola.

In alcune presentazioni La bambina senza cuore è stato accostato alle atmosfere di Tim Burton e Neil Gaiman, ma io non sono molto d'accordo. Non si tratta di una rivisitazione del genere gotico in chiave ironica e moderna come negli autori citati, a me sembra piuttosto che l'ispirazione del libro parta direttamente dalle fonti originarie, cioè dai romanzi e dalle poesie di genere gotico ottocentesco. L'atmosfera predominante è cupa, drammatica. Tutti i personaggi hanno una componente tragica e romantica, componente che può portare anche all'estremo sacrificio. Le loro storie si intrecciano in una rete di maledizioni che lega in modo indissolubile passato e presente, e che spesso dà vita a colpi di scena davvero emozionanti e torbidi misteri.

Un libro nero e poetico allo stesso tempo, ben edito e ben narrato. Mi ha catturata e mi ha dato conferma del talento di Emanuela Valentini!

Curiosità: questa talentuosa autrice è stata inoltre selezionata per l'antologia Chrysalide, pubblicata da Mondadori. Su Amazon potete scaricarla gratuitamente e leggere la mia mini-recensione! Cliccate QUI :-)

martedì 24 giugno 2014

Inferno. Sacro/profano 1 di Mirka Andolfo

Il panorama fumettistico italiano è ricco di bravissimi disegnatori e sceneggiatori, spesso non valorizzati in patria e costretti a farsi pubblicare all'estero (dai nostri cugini francesi per esempio, molto più all'avanguardia di noi in tema di comics).
Finalmente, però, mi sono imbattuta in un bell'albo di un'autrice italiana pubblicato da una casa editrice nostrana. Si tratta del primo volume della saga "Sacro/Profano" di Mirka Andolfo.

I protagonisti sono Angelina, un'angioletta dalle curve esplosive, e il diavolo Damiano. Sono fidanzati da sette anni e Damiano cerca in tutti i modi di "consumare" con la sua bella, ma Angie non ne vuole sapere prima del matrimonio.
Data la tematica non mancano le scene piccanti, ma ovviamente non si tratta di un'opera pornografica! Le tavole sono tutte umoristiche e leggere, studiate per strappare sempre una risata grazie alla gag finale. E comunque si tratta principalmente di una bella storia d'amore... anche se all'inizio Damiano sembra interessato a tutt'altro! Ma nella romanticissima dichiarazione finale capiremo che anche il cinico diavoletto ha un cuore palpitante per la sua angelica fidanzata...

La storia, quindi, è divertente e coinvolgente. I disegni, se possibile, sono ancora meglio: Mirka Andolfo è una disegnatrice/colorista eccezionale. Un vero talento, che tornerò ad apprezzare con il secondo volume della saga ("Purgatorio"), in uscita questo autunno. Non vedo l'ora di leggerlo!

mercoledì 11 giugno 2014

Gli enigmi di Padova

Padova è una città universitaria molto bella, ricca di storia e cultura. Io la conosco bene, visto che ci ho studiato cinque anni.


Ma è anche una città misteriosa, infatti è famosa per i suoi tre enigmi!
Li conoscete? Eccoli:

1. E' la città del santo senza nome
2. E' la città del prato senza erba
3. E' la città del caffè senza porte

Se volete scoprire la risoluzione a questi indovinelli, potete leggere il mio ultimo post sul blog di Groupon.


Per leggerlo, cliccate QUI.
Saluti padovani a tutti!

lunedì 9 giugno 2014

Consigli di bellezza al naturale

Con un po' di ritardo, vi segnalo il mio secondo articolo pubblicato sul blog di Groupon.
Non è più in home page, però c'è stato, ecco le prove!! ;-)


L'argomento questa volta è la bellezza al naturale: 5 consigli per curare viso, corpo e capelli con prodotti al 100% green.
Curiosi? Cliccare qui: 5 prodotti per una bellezza al 100% naturale.

Buona lettura!

giovedì 29 maggio 2014

Quattro chiacchiere con voi lettori

Oggi farò una cosa che non ho fatto spesso su Colorare la vita, cioè quattro chiacchiere a ruota libera con voi lettori.
Irene sta dormendo pacifica nella sua culletta e ne approfitto per parlare un po' con voi! ;-)
August Müller Tagebucheintrag

Forse qualcuno sarà curioso di sapere come sta andando con la mia piccola di 22 giorni. Ebbene, Irene è una bambina vispa e curiosa del mondo; durante il giorno le piace stare sveglia a guardarsi intorno con i suoi occhioni (per ora nerissimi), facendo mille versetti. Inoltre è una mangiona, già al nido dell'ospedale era famosa per le sue poppate record! Quindi durante la giornata richiede molte pappe e molte attenzioni, però la cosa positiva è che, stancandosi così di giorno, dorme molto la notte. Ogni giorno con lei è una scoperta, stiamo vivendo insieme momenti irripetibili!

Ogni tanto cerco anche di ritagliarmi qualche minuto per continuare a leggere i miei amati libri e fumetti. Dovendo vivere l'esperienza genitoriale per la prima volta, mi sono "attrezzata" con un testo apposito. In biblioteca ho preso in prestito Fate i bravi! (0-3 anni) dell'ormai celebre Tata Lucia. Ho visto qualche puntata di SOS Tata e mi è piaciuto il suo modo di fare, inoltre il metodo educativo che usa è seguito anche da una mia amica che ha fatto degli studi analoghi a lei.
Devo dire che contiene degli spunti interessanti che - per la maggior parte delle volte - condivido; non racchiude chissà quale ricetta magica, si tratta più che altro di consigli di buon senso, ma sono un buon punto di partenza.

Comunque sto continuando a interessarmi anche ad altro, non solo alla maternità! Già in gravidanza avevo iniziato a leggere un meraviglioso saggio di EcoStoria delle terre e dei luoghi leggendari, regalatomi da mio papà. Il libro è un autentico gioiellino, con illustrazioni stupende e carta e rilegatura di ottima qualità. E' la prima volta che leggo qualcosa di Eco e sono rimasta stupita dalla sua bravura nello scrivere: in modo intelligente e appassionante, esauriente e mai noioso. Penso che potrebbe scrivere anche la Storia della Forchetta dall'antichità ai giorni nostri e risulterebbe avvincente! Metteteci il fatto che questo saggio, oltre a essere ben scritto, parla pure di argomenti che adoro... e capirete con quanto interesse lo sto leggendo! Sono arrivata a metà e per ora i capitoli che mi hanno entusiasmata di più sono quelli riguardanti le leggendarie Terre di Prete Gianni e Atlantide. Vorrei dedicare qualche post a riguardo su Colorare la vita!

Per quanto riguarda i fumetti, ieri mi sono fatta un regalo: ho comprato su Amazon il primo volume di Sacro/Profano di Mirka Adolfo. Lo conoscete? Io l'ho scoperto tramite una pagina amica Facebook e mi ha colpita per la bellezza dei disegni e della colorazione. Inoltre la storia è umoristica e mi incuriosisce, e poi c'è sempre bisogno di una bella risata! La trama parla dell'amore tra un diavolo e una bellissima e sexy angioletta, che danno vita a delle gag piccanti ma mai volgari. Non vedo l'ora di sfogliare quelle pagine ricche di bellissimi disegni!

Adesso vi saluto e mi scuso se in questo periodo non riesco a essere molto presente, cercherò però sempre di ritagliarmi qualche angolino di tempo per dedicarmi anche a Colorare la vita!

Vele

martedì 13 maggio 2014

Fiocco rosa per Colorare la vita

Che altro dire in aggiunta a questa foto... è la manina della nostra bimba stretta alla mia :-)


Una settimana fa è nata una rosa di maggio di nome Irene.

Siamo felicissimi e pronti a vivere questa nuova avventura!

Portate pazienza se per un po' sarò assente dal blog e dai commenti ai vostri post... però cercherò di tenervi sempre d'occhio per non perdere le vostre novità!

Ciao a tutti!

domenica 4 maggio 2014

Curiosità nipponiche: festa delle bambine e dei bambini

Keyko mi ha fatto conoscere due usanze molto belle del giappone: la festa delle bambine (Hinamatsuri) e la festa dei bambini (Kodomo no hi).

Lei le festeggia entrambe perché ha sia un figlio che una figlia.

La festa delle bambine cade il 3 marzo. E' anche conosciuta come festa delle bambole, perché nelle case vengono esposte su eleganti piattaforme bambole tradizionali giapponesi.


A tale usanza è dedicato un episodio molto suggestivo del film I sogni del regista giapponese Akira Kurosawa, che tra parentesi è uno dei miei film preferiti.
Durante questa giornata propiziatoria per la salute e la felicità delle bambine di casa, si preparano dei piatti tipici. Keyko mi ha raccontato che lei prepara il tirashi zushi, una ciotola di riso con sopra strisce di pesce crudo:


Io adoro il cibo giapponese... mi mangerei volentieri una ciotola di tirashi zushi anche subito!!

Invece la festa dei bambini cade il 5 maggio.
In questa occasione si fanno sventolare bellissimi aquiloni a forma di carpa, i Koinobori: nella cultura giapponese la carpa è simbolo di coraggio e decisione... pensate quanto è determinato questo pesce quando risale i torrenti!

venerdì 2 maggio 2014

I romanzi della memoria di Rebecca e Sofia Domino

Oggi per lo Spazio Esordienti segnalo due romanzi sul tema dell'olocausto usciti in ebook il 27 gennaio 2014, Giornata della Memoria, e scritti dalle autrici emergenti Rebecca e Sofia Domino.

Rebecca e Sofia sono due sorelle che condividono il talento per la scrittura. Le protagoniste dei loro romanzi, la tedesca Josepha e l'italiana Lia, si troveranno in giovanissima età a scontrarsi con la dura realtà della persecuzione razziale. La quindicenne Josepha conosce Rina, una ragazza ebrea coetanea, nascosta dal padre nella soffitta di casa per sfuggire all'oppressione nazista; la tredicenne Lia, invece, si trova in prima persona a dover fuggire dalla persecuzione in quanto ebrea.

Per maggior completezza riporto le trame ben dettagliate, mandatemi dalle autrici:

LA MIA AMICA EBREA, di Rebecca Domino

Amburgo, 1943. La vita di Josepha, quindici anni, trascorre fra le uscite con le amiche, le lezioni e i sogni, nonostante la Seconda Guerra Mondiale. Le cose cambiano quando suo padre decide di nascondere in soffitta una famiglia di ebrei. Fra loro c'è Rina, quindici anni, grandi e profondi occhi scuri.
Nella Germania nazista, giorno dopo giorno sboccia una delicata amicizia fra una ragazzina ariana, che è cresciuta con la propaganda di Hitler, e una ragazzina ebrea, che si sta nascondendo a quello che sembra essere il destino di tutta la sua gente.
Ma quando Josepha dovrà rinunciare improvvisamente alla sua casa e dovrà lottare per continuare a sperare e per cercare di proteggere Rina, l'unione fra le due ragazzine, in un'Amburgo martoriata dalle bombe e dalla paura, continuerà a riempire i loro cuori di speranza.
Un romanzo che accende i riflettori su uno dei lati meno conosciuti dell'Olocausto, la voce degli "eroi silenziosi", uomini, donne e giovani che hanno aiutato gli ebrei in uno dei periodi più bui della Storia.

pagine: 300

prezzo: 1.99 (ebook)

data di pubblicazione: 27 gennaio 2014 (Giornata della Memoria).

canale di distribuzione: Lulu

link d'acquisto: QUI

Sito utile: rebeccadomino.blogspot.it

QUANDO DAL CIELO CADEVANO LE STELLE, di Sofia Domino

Lia ha tredici anni. È una ragazzina italiana piena di sogni e di allegria, con l’unica colpa di essere ebrea durante la Seconda Guerra Mondiale. Dallo scoppio delle leggi razziali la sua vita cambia, e con la sua famiglia è costretta a rifugiarsi in numerosi nascondigli, a sparire dal mondo. Da quel mondo di cui vuole fare disperatamente parte. Passano gli anni, conditi da giornate piene di vicende, di primi amori, di paure e di speranze, come quella più grande, la speranza che presto la guerra finirà. Ma nessuno ha preparato Lia alla rabbia dei nazisti. Il 16 ottobre 1943, la comunità ebraica del ghetto di Roma viene rastrellata dalla Gestapo e i nazisti le ricorderanno che una ragazzina ebrea non ha il diritto di sognare, di sperare, di amare. Di vivere. Lia sarà deportata ad Auschwitz con la sua famiglia, e da quel giorno avrà inizio il suo incubo. Terrore, lavoro, malattie, camere a gas, morti. E determinazione. Quella che Lia non vuole abbandonare. Quella determinazione che vorrà usare per gridare al mondo di non dimenticare. Quella determinazione che brillerà nei suoi occhi quando il freddo sarà troppo pungente, quando la fame sarà lancinante, quando la morte sarà troppo vicina e quando sarà deportata in altri campi di concentramento.
Quella determinazione che le farà amare la vita, e che le ricorderà che anche le ragazzine ebree hanno il diritto di sognare. Perché non esistano mai più le casacche a righe, perché nessuno sia più costretto a vivere in base a un numero tatuato su un braccio o in base a una stella cucita sulla veste.
Perché dal cielo non cadano più le stelle.

pagine: 496

prezzo: 1.99 (ebook)

data di pubblicazione: 27 gennaio 2014 (Giornata della Memoria).

canale di distribuzione: Lulu

Link d'acquisto: QUI

Sito utile: sofiadominolibri.blogspot.it

E ora, invece, vi fornisco qualche info in più sulle autrici.

PRESENTAZIONE DI REBECCA DOMINO:
Sono nata nel 1984, e da sempre sono appassionata di scrittura. Dopo aver messo da parte questa mia grande passione per molti anni, sono tornata a scrivere e adesso è ciò che mi piace di più fare. Sono anche un'appassionata viaggiatrice e lettrice. "La mia amica ebrea" è il mio primo romanzo.

PRESENTAZIONE DI SOFIA DOMINO:
Sono nata nel 1987 e sin da quando ero piccola mi piaceva scrivere temi e racconti. Adesso la scrittura è la mia passione principale. Oltre a scrivere adoro leggere e sognare. Inoltre, viaggio non appena posso. "Quando dal cielo cadevano le stelle" è il mio primo romanzo.

Spero di avervi incuriositi!
Non mi resta che augurare a Rebecca e Sofia un grosso in bocca al lupo per la loro carriera di scrittrici!

martedì 29 aprile 2014

Il capitano Joe Benda Nera e il mostro mangia tutto, Laura Novello

La collaborazione con Siska Editore prosegue: oggi vi parlerò di un avventuroso romanzo per ragazzi, Il capitano Joe Benda Nera e il mostro mangia tutto di Laura Novello.

Trama: Raffaele è un bambino che adora inventare storie. Un giorno decide di scrivere un romanzo di pirateria. Gli ingredienti ci sono tutti! Un capitano con l'occhio bendato, la sua ciurma, il galeone battente bandiera con il teschio, l'isola deserta... peccato che, proprio in quel momento, un mostriciattolo si intrufoli nel computer mettendosi a mangiare le parole scritte da Raffaele! L'antivirus non ha alcun potere su di lui, così il bambino ha un'idea geniale: si ritrae e inserisce il disegno di sé stesso nel computer con lo scanner. In questo modo entra nella storia, per aiutare il suo capitano Joe Benda Nera e tutti gli altri simpatici personaggi a sconfiggere il mostro mangia tutto.

Questo è uno di quei romanzi che ci fa tornare bambini. Tutti, da piccoli, avremmo voluto vivere un'avventura mirabolante come quella di Raffaele.
Laura Novello gioca con gli stereotipi di genere, mantenendo sempre uno stile fresco e spesso umoristico. Ma ci sono anche soluzioni innovative, come gli espedienti con cui il protagonista - che è sia personaggio sia autore della storia - cerca di influenzare gli eventi, abbandonando l'azione per mettersi a scrivere determinate parti del racconto.

Penso che i bambini si divertiranno moltissimo a leggere questa storia, ma anche chi ama la letteratura per l'infanzia come me non se la deve far scappare!

Come in ogni ebook Siska, non mancano alcune sorprese che impreziosiscono il racconto: in questo caso si tratta delle illustrazioni a colori di Chiara Fedele. Io ho letto il libro con il Kindle, quindi in bianco e nero, ma poi me lo sono "risfogliato" tutto al computer per apprezzare la vivacità delle immagini.

Non mi resta che augurare a tutti... buon arrembaggio!

Info utili:

Laura Novello, Il capitano Joe Benda Nera e il mostro mangia tutto
Illustrazioni di Chiara Fedele

Siska Editore
Collana SiskJunior

Disponibile tu tutte le librerie online // € 4, 99