"Le anime più pure e più pensose sono quelle che amano i colori" (I. Ruskin)

sabato 19 settembre 2009

Lussemburgo: a caccia di leggende - giorno 7


20/08/2009
L'ultimo episodio del diario di viaggio si svolge a Lussemburgo.
E' una città davvero particolare: al suo interno c'è una gola molto grande che racchiude la parte vecchia, le cui fortificazioni sono state nominate Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO. Questo spettacolo viene chiamato La terrazza d'Europa.


La parte superiore della città è molto curata e "fighetta", ma io mi focalizzerò sulla parte antica.

In questa vacanza, oltre ad aver appreso vocaboli inglesi, tedeschi e russi ho anche imparato una nuova parola in italiano! Si tratta di casamatta, cioè un'opera di fortificazione in pietra. Qui sotto potete vedere l'immagine... noi abbiamo visitato anche l'interno: un vero labirinto!
Proprio in questo luogo il conte Sigfrido costruì la sua fortezza, in cui è ambientata un'affascinante leggenda.


La leggenda di Melusina

"La rocca di Bock, nel pieno centro di Lussemburgo, e le celebri Casematte, formano insieme la culla della città e della nazione. [...] non costituisce solo il luogo mitico di fondazione della città di Lussemburgo, è anche il regno della ninfa Melusina. Secondo la leggenda, il conte Sigfrido sposò una creatura favolosa dal nome Melusina. Spinto dalla gelosia, infranse il giuramento secondo il quale non doveva vedere la sua sposa il sabato, e scoprì che in questa giornata lei portava una coda di pesce. Dopo questa scoperta, Melusina sparì per sempre."


Il racconto è stato tratto da un opuscolo dell'ufficio turistico (traduzione dal francese). Qui ho trovato anche molte altre leggende locali: la storia di una dama che attende il marito partito per le crociate; quella della "cantatrice" di Mullerthal, cresciuta da una fata; la leggenda della pietra del diavolo.

In realtà, quindi, l'eco di questa vacanza fantastica non si è ancora spento... ho ancora diverse leggende da narrarvi, in futuro!
Le foto sono mie, personalizzate con Picnik.com

16 commenti:

Stella ha detto...

Bellissimo anche questo posto e le tue foto.
Bene allora aspettiamo anche le altre leggende ^__^

Buon weekend!

Alfa ha detto...

Vedo che l'indagatrice di misteri non va mai in vacanza!
O meglio, quando va in vacanza si trova il lavoro sul posto!

ele ha detto...

Che posti meravigliosi!
Sigfrido non è un nome che mi giunge nuovo, ma non sapevo della leggenda di Melusina.
Mi hai incuriosito, attendo le altre leggende!

UomoTimorato ha detto...

allora aspettiamo le altre!
Bella quella di Sigfrido...alla fine era una sirena...

Veggie ha detto...

Non vedo l'ora di leggere le nuove leggende, allora... anche perchè sono convinta che tutte le leggende abbiano, sebbene in minima parte, un fondo di verità...

Libertè ha detto...

Belle queste leggende e stupendo il posto!
Un bacio.

max ha detto...

......e scoprì che in questa giornata lei portava una coda di pesce. Dopo questa scoperta, Melusina sparì per sempre. Ivy adesso tutti i mariti vorranno vedere le mogli (quelle rompicocomeri però)di sabato ...magari spariscono...ciao

Vele/Ivy ha detto...

@Stella: grazie. Penso che vi racconterò le leggende nel corso dei prossimi mesi :)

@Alfa: già ^__^
Mi sono sentita tipo la Signora in giallo, che trova casi su cui indagare dovunque vada!

@Ele: forse l'hai sentito nella Saga dei Nibelunghi!

@UomoTimorato: sì, era una sirena... e io adoro le storie di sirene!

@Veggie: certamente partono da elementi reali, come in questo caso la Casamatta e il conte che la fondò, per poi proseguire con spunti favolistici :)

@Libertè: grazie mille per i complimenti e benvenuta su Colorare!!!

@Max: AHAHAHAHAAAAAAAAH
...le mogli rompicocomeri...............
AHAHAHAHAHAHAAAAAHH! XP XP XP

Carmine ha detto...

alla possibilità di un viaggio in lussemburgo non avevo mai pensato è una bella idea e grazie per le informazioni che ci hai dato

Pupottina ha detto...

ciao divoratrice dei libri di Larsson... (lo sai che esce il film del secondo libro fra qualche giorno?)

a Lussemburgo anche ci sono stata, ma ho visitato la parte nuova e non la vecchia... la mia guida non ha fatto per niente un buon lavoro e se vedo quello che mi sono persa mi arrabbio anche... non aver visto casamatta e non aver saputo della leggenda di Melusina e Sigfrido mi fa capire che è stato un peccato... anche perché non è che si viaggia tutti i giorni...
aspetto con ansia le tue prossime leggende... studiale bene e fanne alcuni dei tuoi meravigliosi post ... li aspetto.... buon inizio settimana ^_________^

Paola ha detto...

Piace anche a me scoprire la parte vecchia di ogni singola città con i relativi miti e leggende... mi affascinano... quindi resto in attesa di conoscerne altre...
Ciao Vele grazie per aver condiviso questo bel viaggio... buon inizio settimana... bacioni

Lady Boheme ha detto...

Complimenti per il tuo blog! Lo trovo interessantissimo. Se vuoi dare un'occhiata anche al mio mi trovi su http://hiperica.blogspot.com grazie

giardigno65 ha detto...

ma quante ne avete fatte ?

Francesca ha detto...

ero rimasta un po' indietro con il diario, ma mi sono subito rimessa in pari!!! ;-)
Le foto sono davvero carine e mi piace anche il nuovo look del blog!!!

Vele/Ivy ha detto...

@Carmine: benvenuto! :)
Sai, ci sono state diverse circostanze fortuite che hanno portato il mio cammino a Lusseburgo... e ne sono stata davvero felice!

@Pupottina: acci, che peccato. Spero che potrai tornarci, allora! Grazie per i complimenti ^___^

@Paola: sì, la scoperta di storie e leggende è una delle parti più affascinanti in un viaggio...

@Lady Boheme: benvenuta!
Ho già dato un'occhiata al tuo blog... davvero bello e solare (e appetitoso)! ^___^

@Giardigno: ;)

@Francesca: brava, rimettiti al passo! ;)

La Bohemien ha detto...

Hai una favola tutta per me? ;)
Questo tuo viaggio è meraviglioso, grazie per averlo condiviso con noi sin nei minimi particolari!!!!!!!!
Adesso mi vado a leggere le ultime recensioni, che ho già visto una cona "witchosa" che mi attira tanto tanto......