"Le anime più pure e più pensose sono quelle che amano i colori" (I. Ruskin)

sabato 14 novembre 2009

Il maestro e margherita - Michail Bulgakov

Un classico sopra le righe, dotato di un'incredibile verve dissacratoria: ecco a voi Il maestro e margherita di Michail Bulgakov.

La storia

Il misterioso mago Woland approda nella Mosca stalinista assieme al suo seguito: uno spilungone con la giacca a quadri, un gatto nero parlante, una strega dai capelli rossi... questa selvaggia compagnia metterà a soqquadro tutta la città.
Verranno coinvolti anche il Maestro, finito in manicomio per aver scritto un libro su Ponzio Pilato, e la sua bella compagna Margerita.

Commento

Volevo leggere da tempo questo classico. Il primo capitolo è un qualcosa di magnifico: Woland compare in tutto il suo sarcasmo e il suo mistero, facendoci entrare subito in atmosfera.
Dopo viene la parte più complicata e lunga da leggere, dove l'autore descrive una rete fittissima di avvenimenti. Passata la metà, però, il romanzo torna a decollare. Compare Margherita e con lei la magia della storia.

Il bello del romanzo è che si percepisce tutta la verve dissacratoria di Bulgakov nei confronti della Russia stalinista, dei funzionari e degli intellettuali di regime; le sue armi sono il sarcasmo e la fantasia sfrenata.
Un romanzo di grande forza e magia, in cui trovano posto anche passi davvero toccanti, come l'epilogo della storia di Pilato (vero e proprio racconto nel racconto).

Se volete leggere questo stupendo classico della narrativa russa, ecco qualche link utile:

Il maestro e margherita - versione ebook

Il maestro e margherita - versione

33 commenti:

Lady Boheme ha detto...

Interessante racconto, anche il costo mi sembra accessibile! Buon sabato

UomoTimorato ha detto...

Interessante.
Gli oscar mondadori hanno ottimi prezzi: da poco ho preso con il 3x2 "la fattoria degli animali" "1984" e "martin eden"...
Questo l'avevo sentito e non mi dispiacerebbe leggerlo, anche se per la russia parlando, leggerei "I fratelli Karamazov"

Silvia ha detto...

Wow! La tua recensione mi stuzzica la curiosità! Non ho mai approfondito la trama di questo libro, ma detta così sembra molto ricca!

;-)

PS: conosci il social network a tema libresco www.anobii.com??? Secondo me potrebbe piacerti...

;-)

Paola ha detto...

Perbacco... letta la recensione non mi resta che leggerlo!!!
Grazie Vele ci indirizzi sempre delle ottime letture...
Son contenta che la favoletta ti sia piaciuta... ed è vero ogni tanto ci vuole qualcosa di tenero...
Ti lascio una dolce serata e felice domenica... un abbraccio e bacioni

Camilla P. ha detto...

Ciao :) Sono arrivata per caso sul tuo blog, ma devo dire che è molto, molto carino e ben fatto :D

Per quanto riguarda Bulgakov, il libro è in casa, e mi stuzzica da un po'... anche se non so tra quanto riuscirò a leggerlo XD

Buona continuazione! =)

Veggie ha detto...

Anche questo l'ho letto... TRovo che gli scrittori russi, in generale, abbiano uno stile e una maestosità che nel momento in cui leggi le loro opere non puoi assolutamente rimanere indifferente... Ti catturano...

Pupottina ha detto...

l'ho letto forse 10 anni fa... ricordo anche io le parti interminabili, accanto a quelle più dinamiche e interessanti...
in complesso è un bel libro...
buon inizio settimana ^_______^

giardigno65 ha detto...

non so perchè, ma questo libro non mi ha lasciato il segno.

Forse l'ho letto con troppa furia ...

Alfa ha detto...

Questo è un mistero che non riesco a sciogliere: credevo di aver lasciato un commento e non lo trovo.
errore informatico o arteriosclerosi galoppante?

Ci riprovo: questo è uno di quei libri che ho inserito nell'elenco dei libri da leggere avidamente,
ma non sono ancora riuscito a farlo...

Paola ha detto...

Ciao Vele... grazie della visita... si infatti anch'io non sempre mi ci ritrovo negli oroscopi... hehehehehe
Ti lascio uno splendido pomeriggio abbracciandoti caramente... baciotti

Libertè ha detto...

Ciao Vele!!
Ma queste parti interminabili quanto sono interminabili??
Sai, i libri russi non riescono a catturarmi proprio per questa caratteristica...

Nuvolette ha detto...

devo proprio decidermi a leggerlo!!!

Stella ha detto...

L'ambientazione della russia stalinista mi ha sempre incuriosita...dovrò leggerlo

cryceto ha detto...

questa descrizione mi ha incuriosita! credo proprio che lo leggerò!

Vele/Ivy ha detto...

@Lady Boheme: quella collana offre classici a buon prezzo!

@UomoTimorato: ottimo acquisto libresco!

@Silvia: ciao Silvia, sì, conosco Anobii. Ogni tanto leggo le recensioni dei lettori, ma ho deciso di non registrarmi... perchè già ho poco tempo per il blog, se bazzicassi anche lì non mi rimarrebbe più un buco per scrivere i post!

@Paola: grazie mille, sono contenta di "indirizzarvi" verso belle letture! ^__^

@Camilla: ciao e benvenuta!
Ho letto il tuo blog... certo che anche tu sei una bibliofila niente male! Complimenti!

@Veggie: che bel commento, hai usato parole molto appropriate per parlare della letteratura russa :)

@Pupottina: sì, in effetti ci sono parti abbastanza lente, ma altre esaltanti!

@Giardigno: bè, ogni lettore ha i propri gusti... il bello di condividere le opinioni è proprio questo!

@Alfa: di sicuro è un errore informatico!! ;P

@Paola: grazie!

@Libertè: tieni conto che Bulgakov è molto diverso da come ci si immagina di solito gli scrittori russi (cioè polpettosi tipo Guerra e pace). Le parti più complicate sono tali proprio perchè lui è veramente molto "sopra le righe" e descrive un caos inrticatissimo di eventi strani!

@Nuvolette: già! ;)

@Stella: in effetti è interessante come ambientazione.

@Cryceto: ciao e benvenuta!
Sono contenta di averti incuriosita!

Camilla P. ha detto...

Ehehe grazie Vele :D
E grazie soprattutto per essere passata nel mio blog :) Fa sempre piacere leggere un commento, sei molto gentile ^_^

Alfa ha detto...

Grazie per la difesa appassionata!

E manda pure la fattura. L'indirizzo è: "Balma delle Anguane, Seconda isola, Lago d'Orta".

Appena la ricevo ti pago il dovuto...

Vele/Ivy ha detto...

@Camilla: figurati, è un piacere per me ^__^

@Alfa: uffa Alfa, io la fattura te l'ho mandata, ma STRANAMENTE mi è tornata indietro... non è che mi stai per caso imbrogliando?? XP

Alfa ha detto...

Imbrogliarti?
Io?
ma stiamo scherzando?!?
Non sono mica l'Intortatore, io!
Piuttosto, hai scritto l'indirizzo giusto?

Vele/Ivy ha detto...

Mh, sarà...

... ma non me la conti giusta...

...mi sa proprio che stai CONFONDENDO LE ACQUE!!

;)

Alfa ha detto...

Io?
Ma che dici?!?
Al limite sarà il mio famiglio, lago dei Misteri a farlo!

Secondo me, però, la colpa è delle Poste!

Vele/Ivy ha detto...

Sessè... troppo comodo dar la colpa alle poste, è come sparare sulla Croce Roossa!

Alfa ha detto...

Eppure ne ho anche parlato in un post, devi credermi!

Errante ha detto...

@ Alfa: la storia delle Poste è vecchia. Mi devi ancora il pagamento di quella partita di alambicchi alchemici!

@ Vele: Alfa è un maestro nell'arte di vivere alla grande senza tirare fuori un euro!

;)

Vele/Ivy ha detto...

@Errante: ahahah, darei qualsiasi cosa per sapere come si fa una partita di alambicchi alchemici!! ^__^
Potresti scriverci un racconto!

E comunque ora Alfa non ha più scusanti, eh!!

Alfa ha detto...

@ Vele: non credere ad una sola parola di quel che ti dice Errante!

@ Errante: ancora questa vecchia storia? Ti ho detto che i soldi te li ho spediti, ma le Poste...

Marta ha detto...

Questo libro mi ha accompagnato per un periodo abbastanza lungo, durante l'estate scorsa. L'ho amato tantissimo, e concordo con la tua recensione al 100%! Consiglio a chi ancora non l'avesse fatto di leggerlo!!!

Anonimo ha detto...

Ciao amica mia!
E' parecchio che non ci sentiamo, ma ti seguo sempre sul tuo blog e, visto che parli di uno dei miei autori preferiti,mi è venuta voglia di lasciarti un messaggio!
Lo stile di Bulgakov è incredibile, e consiglio a tutti anche la lettura di "Cuore di cane", dove un medico compie un particolarissimo esperimento su un cano, con conseguenze incredibili...
Ci sentiamo presto,
Nadia
P.S. Saluti da Elvis e dalle due piccole pesti!

Vele/Ivy ha detto...

Ciao Nadietta!!!!
Che piacere averti qui! Sono contenta che tu legga il mio blog.
In effetti, non so se te l'ho mai detto, ma avevo il pallino di leggere questo libro da molto tempo... proprio perchè mi ricordavo che ti era piaciuto così tanto.
Spero che verrete presto a trovarci: tu, Elvis e le pest... ehm, e i bambini!!
Baci!!!

Alfa ha detto...

Quante storie per una fatturella sperduta.

PS
sto finalmente leggendo il libro, grazie anche a questo post!

Vele/Ivy ha detto...

Questa storia non finirà mai.

Però sono contenta che stai leggendo il libro :)

Alfa ha detto...

Hai ragione, meglio finirla: dimentichiamoci di quella famosa fattura e amici come prima!
Del resto è Natale e siamo tutti più buoni!

Vele/Ivy ha detto...

Ma che gran furbone!!!