"Le anime più pure e più pensose sono quelle che amano i colori" (I. Ruskin)

domenica 2 maggio 2010

Daisy Miller - Henry James

Di Henry James avevo già letto Ritratto di signora, che mi aveva lasciata un po' "insoddisfatta". I personaggi non facevano altro che pensare e pensare, ma alla fine non si capiva mai cosa volessero veramente. Però l'autore mi ha incuriosita e così ho letto un altro suo romanzo.

Daisy Miller, al contrario di Ritratto di signora, è un libretto assai snello. Molte tematiche sono affini: la protagonista vivace e sfrontata, la contrapposizione tra la società americana - pragmatica ma anche puritana - e quella italiana, più molle, antica e affascinante.
Ho trovato la narrazione fresca e coinvolgente, non macchinosa come nel precedente romanzo. Daisy, poi, ha una personalità incantevole, anche se (o proprio perché) non si capisce dove finisca la sua ingenuità e dove inizi la sua spudoratezza.
Questo libro mi è piaciuto veramente molto e mi ha fatto rivalutare James. Il finale, poi, è tutt'altro che aperto e non lascia certo indifferenti.

Credo che la descrizione migliore del destino di Daisy l'abbia data il grande Calvino, nella prefazione dell'edizione Einaudi (1987, trad. Francesco Mei, 83 pag). Riporto le sue parole... attenzione, però! Se avete intenzione di leggere il libro vi conviene fermarvi qui, per non rovinarvi il finale!

Alla malaria, oscura divinità mediterranea, viene sacrificata Daisy Miller, di cui né il puritanesimo dei compatrioti né il paganesimo dei nativi erano riusciti ad aver ragione, e che proprio per questo è, dagli uni e dagli altri, condannata all'olocausto nel bel mezzo del Colosseo, dove i miasmi notturni si addensano avvolgenti e impalpabili come le frasi in cui James sembra sempre sul punto di dire qualcosa che non dice.

Se volete leggerlo anche voi, ecco qualche link utile:

Daisy Miller, edizione cartacea Einaudi con prefazione di Calvino
Daisy Miller, edizione ebook BUR

14 commenti:

UomoTimorato ha detto...

Recensioni su "giro di vite" dello stesso autore ne hai mai fatte? Devo leggerlo per Letterature comparate all'università!

Lady Boheme ha detto...

Tesoro, la tua interessante recensione mi ha messo in curiosità! Devo assolutamente leggere il libro! Un bacione e a presto

calendula ha detto...

di James ho letto solo giro di vite che mi ha molto inquietato....ma questo me lo appunto

Pupottina ha detto...

O_O

ho letto tutto il post... tanto non lo leggerò nell'imminente aquesto libro... però lo leggerò ....

^______________^

let ha detto...

Grazie per avermi fatto 'rispolverare' questo scritto di James che avevo messo nel dimenticatoio

max ha detto...

non ho resistito mi sono rovinato il finale.....pure tu Ivy che non lo sai che se scrivi "vi conviene fermarvi qui, " il lettore super curioso fa esattamente il contrario! va bene per stavolta è andata così....
:)
te saluto

Vele/Ivy ha detto...

@Uomo Timorato: sarà la mia prossima recensione!!

@Lady: sono contenta di averti incuriosita :-)

@Calendula: Giro di vite ha inquietato anche me... però l'ho anche adorato. Prossimo post!

@Pupottina: la curiosità ha avuto la meglio, eheheh

@Let: prego! Dai, tiralo fuori dal dimenticatoio, poverino!

@Max: sì, hai ragione, in effetti messa così invita a "sgarrare" ;-P

Lady Boheme ha detto...

Grazie della visita, cara, buonanotte e un bacio

cryceto ha detto...

no, dai dammi qualche anticipazione in più! se lo consigli dev'essere molto bello però...

Vele/Ivy ha detto...

@Lady: ^___________^

@Cryceto: più anticipazioni di così! ;-) E' molto breve,non resta che leggerlo!!

Stella ha detto...

Un altro bellissimo consiglio ^__^

giardigno65 ha detto...

di h.james mi piace molto "aspettando la tigre"

Alfa ha detto...

Non ho letto il libro, né visto il film, ma anche in questo caso dovrei rimediare.

Vele/Ivy ha detto...

@Stella: grazie!!

@Giardigno65: mi manca, dovrò provvedere!

@Alfa: secondo me l'ambientazione ti piace!