"Le anime più pure e più pensose sono quelle che amano i colori" (I. Ruskin)

venerdì 30 luglio 2010

Il ladro di merendine - Andrea Camilleri

Il ladro di merendine: il romanzo grazie al quale è iniziato il mio amore per Camilleri e per Salvo Montalbano.


La domanda che mi sono fatta leggendo questo libro è: perchè non ho mai letto prima qualcosa di Camilleri? Mi è piaciuto così tanto che ho intenzione di rifarmi al più presto del tempo perduto, leggendo ogni romanzo dedicato a Salvo Montalbano!

La risposta è, forse, perchè avevo paura di non capire bene il siciliano. Infatti moltissimi termini (e a volte la costruzione stessa del discorso) ricalcano il dialetto. Dopo le prime righe, però, mi sono accorta che è un siciliano a portata di tutti gli italiani: le parole sono facilmente decifrabili dal contesto e addirittura, per quelle più difficoltose, è riportata subito dopo la versione italiana.

E non solo: proprio questo linguaggio dona al libro una bellezza unica, che ti fa immergere nel mondo di Vigata, ti fa quasi sentire il profumo del mare e degli ottimi pranzetti che gusta Salvo (infatti in questi giorni ho dovuto soddisfare la mia voglia continua di pasta alle sarde!).

La storia è ovviamente avvincente, essendo un giallo ben costruito, e i personaggi entrano subito in simpatia. A cominciare da Montalbano, memorabile nelle sue arrabbiature dovute al tempo e nella commozione che prova davanti ad un piatto ben cucinato!

Se vuoi immergerti anche tu nel mondo di vigata, ti consiglio questo libro! Per leggerlo, clicca di seguito:
Il ladro di merendine versione eboo
Il ladro di merendine versione cartacea

13 commenti:

IlFioreDelMale ha detto...

I libri gialli mi appassionano sempre, e questo, da come lo descrivi, sembra proprio ben fatto!
Procurerò di leggerlo al più presto :)
IlFioreDelMale

Sayuri ha detto...

Che bello!!! Sono proprio contenta che hai scoperto Camilleri :D
Non ne rimarrai delusa credimi!
Desidero consigliarti "Un mese con Montalbano" e "Gli arancini di Montalbano" libri di racconti brevi, che sono così piacevoli che te li "berrai" tutti d'un fiato! :)

ele ha detto...

Io ho letto il primo libro di Montalbano come una lettura estiva consigliata dalla mia prof di italiano delle superiori. Dopo sono andata a recuperare tutti gli altri romanzi già pubblicati e a ogni uscita puntuale vado ad acquistare quello nuovo!
Concordo su tutto quello che scrivi e ti consiglio di leggere tutta la serie. È molto interessante seguire l'invecchiamento del commissario (e non aggiungo altro!) Ciao!

Veggie ha detto...

Io ADORO i gialli! (Agatha Christie rulez!), però di fronte a Camilleri anch'io mi sono sempre lasciata frenare da considerazioni analoghe alle tue... chissà, magari dopo aver letto questo tuo post mi sarò convinta a leggere qualcos di suo...

max ha detto...

Bedda madrii, Ivy Camilleri un grandissimo ieeeè, sugno contento che lo scopristi!!!!!
baciammo iiii maniiiii!

Lady Boheme ha detto...

Amo questo genere di lettura e il libro mi attira moltissimo! Lo leggerò sicuramente! Grazie tesoro, baci e buon inizio di settimana

UomoTimorato ha detto...

Io da siciliano (orgoglioso) non posso non dire la mia: "a mia, Montabbano, non m'ha mai piaciutu...". E' vero che non ho mai letto niente di Camilleri, ma è proprio il personaggio che non mi attira. Già di per sè i commissari e gli ispettori hanno già dato come spunti narrativi (lo so che il genere giallo ne comporta sempre uno, ma fare indagare un altra figura no?), inoltre fare passare sempre i siciliani per quelli che hanno semplicemente la costruzione delle frasi Soggetto+Complemento+verbo anzicchè Sogg+Verb+Compl ha un po' rotto...

Vele/Ivy ha detto...

@Il fiore: grazie, sono contenta di averti invogliata alla lettura!

@Sayuri: grazie per i consigli! Penso proprio che li seguirò, visto che ho in programma di leggere tutti i racconti/romanzi dedicati a Montalbano :-)

@Veggie: bisogna solo abituarsi, ma ti garantisco che è comprensibilissimo!

@Max: grazie per il commento in lingua! ;-P

@Lady: se lo leggi non te ne pentirai:

@Uomo Timorato: carissimo, leggo sempre i tuoi commenti con piacere perchè sei uno dei miei lettori più affezionati... però questa volta ti devo simpaticamente bacchettare! Infatti non credo che tu ti possa fare un'opinione senza aver letto nulla di Camilleri.
Il fatto che tutti i personaggi siciliani nel libro si esprimano con Soggetto+Complemento+verbo, per esempio, non è vero (dipende dal personaggio, dal contesto ecc, Montalbano infatti usa sia il siciliano che un correttissimo italiano, dipende da cosa vuole ottenere dalla conversazione). Forse ti sei fatto influenzare dalle pubblicità dello sceneggiato Rai, dove se non dice "Montalbano sono" almeno 10 volte per spot non è contento. Questa frase non l'ho mai letta nel libro!

Vele/Ivy ha detto...

@Ele: scusa, mi ero dimenticata di te e del tuo prezioso commento: è sempre bello discutere con chi ha fatto le letture che descrivo nel blog!
Sono sicura che il fatto di "vedere invecchiare" (e penso anche maturare) il personaggio creato da Camilleri sia un motivo di interesse in più!

UomoTimorato ha detto...

Assolutamente. Le mie inferenze sul personaggio derivano solo dalla fiction che francamente non mi piace. Comunque credo che il problema si principalmente il fatto che non amo per niente il genere giallo, ciò non toglie che sono orgoglioso che un prodotto della Sicilia piaccia in tutta Italia, poco importa poi se non piace a me.

Occhi di Notte ha detto...

NOn amo molto i gialli e di Camilleri non ho letto nulla..proprio per il timore di non capire il dialettos tretto siciliano..

Vele/Ivy ha detto...

@UomoTimorato: bè, se non ami il genere giallo non penso proprio che ti possa piacere, del resto ognuno ha le sue preferenze! Grazie comunque del commento, sempre gradito :-)

@Occhi: se è solo quello il problema, non preoccuparti: non è dialetto stretto, ma italiano con qualche parola dialettale, sempre comprensbile.

Pupottina ha detto...

non c'è solo il siciliano... molti termini sono neologismi di Camilleri che ricalcano il dialetto ... è originalissimo come autore!!!
io ne ho letto qualcuno... e a dir la verità mi manca tenerne uno sul comodino...

^_______________^