"Le anime più pure e più pensose sono quelle che amano i colori" (I. Ruskin)

domenica 16 gennaio 2011

La loggia dei mercanti a Milano ed Ecate

Oggi vi racconto una storia che parla di mercati medievali, spezie e antiche divinità.
Durante il periodo natalizio, ho fatto qualche giretto in centro a Milano per lasciare all'Unicef le mie pigotte e anche per comprare dei regali di Natale.
Ma secondo voi Colorare la vita vi parlerà delle vie "fashion" e convenzionali dello shopping milanese? Ovviamente no! Vi porta nella Milano medievale...


 ... e precisamente nella Loggia dei Mercanti, che si trova sotto i portici in via Dante e conduce in Piazza dei Mercanti, di cui potete vedere nell'immagine sopra (foto tratta da questa pagina). E' il luogo in cui anticamente avvenivano i commerci, e dove ancora adesso è possibile trovare alcune delle bancarelle più tipiche e sfiziose della città, soprattutto in campo alimentare.
Grazie al mio Paolino, che ha occhio per queste cose, abbiamo scoperto un banchetto di spezie, che mi ha portata a sua volta sulle tracce di un'antica divinità.

Il banchetto esponeva profumatissime spezie: noi abbiamo preso curry indiano e peperoncino affumicato e in omaggio abbiamo anche ricevuto una grossa radice di zenzero.
Tornata a casa, ho cercato il sito internet di chi commercializza queste specialità, cioè la società Enodia.


Il nome deriva dall'appellativo di una dea di origine pre-indoeuropea, Ecate Enodia, la dea dal triplice aspetto - giovane, adulta e vecchia - la cui effice veniva posta a protezione degli incroci. Ha la capacità di muoversi in tre mondi, cioè quello dei vivi, dei morti e degli dei, portando con sè le sue torce sacre. E' anche associata alle fasi lunari. Il suo animale sacro è il cane, di cui lei stessa può prendere le sembianze.

E' una dea ancestrale e misteriosa, ed è forse per questo che spesso viene presa a simbolo della stregoneria.

11 commenti:

Lukino's pictures ha detto...

primo!

nella serie di Hellboy Ecate è rappresentata col corpo di serpente come una gorgone,però, come dici tu, è chiamata anche la regina delle streghe, c'è un sonetto o qualcosa del genere su Ecate che ho letto da qualche parte....

Alfa ha detto...

è legata anche alle Matrones, divinità celtiche femminili che erano quasi sempre raffigurate in numero di tre.

Bella indagine, brava!

Lady Boheme ha detto...

Ciao carissima, eccomi da te!!! Complimenti per lo splendido post, adoro le spezie e trovo molto affascinante questa dea dal triplice aspetto!!! Un abbraccio e a prestissimo

Doctor Peter and Mister Hook ha detto...

Ciao Vele, bella la trilogia Mercati, spezie, Enodia. Quest'ultima, letta al contrario, diventa Aidone, come il nome di un Comune della Sicilia. Da Wikipedia: «Nell'antichità la sua etimologia si faceva risalire ad Aidoneus, un appellativo del dio Ade-Plutone, che, dopo aver rapito Persefone presso il lago di Pergusa, avrebbe sostato sul colle di Aidone; la leggenda diede origine alla vasta diffusione del culto di Demetra e Persefone in tutta la Sicilia centrale».
Le leggende non finiscono mai, a quanto pare. Salutoni.

Vele Ivy ha detto...

@Lukino: grazie della citazione fumettistica, sei un vero esperto!

@Alfa: grazie anche a te per aver riportato un altro tassello della leggenda!

@lady: bentornata! Eh sì, anch'io ho una vera passione per le spezie, rendono colorata e profumata la nostra cucina!

@Doctor: mitico! Sulla fascinazione di uno degli appellativi della dea, hai trovato il collegamento ad un altro mito! Queste antiche leggende non finiscono mai di stupire per il loro fascino...

Geillis ha detto...

devo ammettere di aver tralasciato questa parte, durante le mie visite milanesi (città che non amo molto, ma forse perchè non la conosco bene, appunto)...affascinante la leggenda, non la conoscevo!

Veggie ha detto...

Se volevo sentir parlare della roba fashion, mi leggevo il blog di una bimbaminkia!... Ma vuoi mettere quant'è più interessante quello di cui parli tu?!... Grazie per arricchirmi a ogni tuoi post con quello che scrivi!...

Luigi ha detto...

molto interessante...

Occhi di Notte ha detto...

Decisamente molto più interessante, rispetto le vie fashion

Vonetzel ha detto...

Bellissimo lo scorcio della Loggia dei Mercanti.
E grazie per raccontare nei tuoi post la Milano meno conosciuta e proprio per questo più bella e affascinante. ;-)

Vele Ivy ha detto...

@Geillis: appunto, Milano è conosciuta per le solite vie fashion, mentre ci sono tante altre cose interessanti che non hanno la stessa "pubblicità", eppure sono quelle che meritano di più...

@Veggie: brava Veggie, hai capito al 100% lo spirito di questo blog! ;-)

@Luigi: grazie e benvenuto!

@occhi: verissimo!

@Von: figurati, sono contenta di farvela conoscere!!