"Le anime più pure e più pensose sono quelle che amano i colori" (I. Ruskin)

venerdì 25 marzo 2011

Il richiamo della foresta - Jack London

Jack London scrivendo Il richiamo della foresta ci ha fatto un grande regalo: una storia narrata dal punto di vista di un animale, che per un volta ci allontana dalla visione antropocentrica tipica della nostra specie.

La storia ha per protagonista Buck, un grosso cane viziato che vive presso un ricco proprietario terriero, nell'assolato Sud degli States.
Tutto cambia quando viene venduto come cane da slitta e portato nella gelida Alaska, terra di cacciatori d'oro.

Buck per prima cosa impara la dura legge "del bastone e della zanna":

Si rese conto una volta per tutte che contro un uomo armato di bastone non c'era niente da fare: aveva imparato la lezione e non la dimenticò più finché visse. Quel bastone fu una rivelazione, lo introdusse nel regno della legge primitiva ed egli la imparò bene. Le vicende della vita assumevano un aspetto più duro e Buck le affrontava con coraggio, ma anche con tutta la sua istintiva accortezza, prima latente e ormai ben desta.
Buck quindi, nonostante le sofferenze iniziali, impara ad affrontare il freddo e le privazioni, diventando un cane instancabile e dominante.
Incontrerà uomini stolti e crudeli, ma per fortuna conoscerà anche l'amore di un padrone buono e giusto.
Ora, ditemi se non è commovente questa dichiarazione d'amore uomo/animale:

Tale era la comunione in cui vivevano che spesso l'intensità dello sguardo fisso di Buck costringeva John Thornton a voltare il capo e a ricambiare lo sguardo, senza una parola, con il cuore riflesso negli occhi, come negli occhi era tutto il cuore di Buck.
Ogni volta che la leggo mi vengono le lacrime agli occhi.

Nonostante la devozione per il padrone, qualcosa spinge Buck lontano dagli uomini: un richiamo nella foresta, il richiamo atavico dei suoi antenati...

Commento finale: in questo breve romanzo (appena un quarantina di pagine) c'è tutto: un condensato di sofferenza, istinto, amore, scritto con uno stile appassionato e appassionante, che trascina fin dalla prima pagina.

Titolo originale: The Call of the Wild
Se volete acquistarlo, potete farlo qui: Il richiamo della foresta - Jack London

15 commenti:

Hobina03 ha detto...

é uno dei miei libri dell'infanzia, una storia bellissima, grazie per averne parlato mi è venuta la voglia di rileggerlo :)

Lady Boheme ha detto...

Mia cara, è veramente un'appassionante e commovente storia! Un libro che, anche a me, piacerebbe tanto rileggere!!! Baci e buon fine settimana

Lu ha detto...

Mi piace come ne hai parlato, ed effettivamente le righe che hai trascritto sono davvero emozionanti.
Confesso di non aver mai letto il libro, pur conoscendo come tutti la storia. Un bel recupero, cara Vele!

La Newton, a parer mio, con queste edizioni economiche di classici sta facendo una buona opera; e poi adesso le copertine sono ammiccanti - non come quelle che ricordo io all'inizio, gialle e verdi! Non potrò mai spiegare la mia soddisfazione nel vedere Chéri (dopo aver amato visceralmente questo e il sèguito) di Colette nella sfolgorante edizione che mostrava in copertina una meravigliosa Michelle Pfeiffer... Son soddisfazioni! :-D

P.S. Ho linkato sul mio blog quel tuo post sui Danti... :-D

Gabe ha detto...

mi hai incuriosito e intenerito, grazie per questo riassunto....prima o poi voglio leggerlo
ciao e buona domenica

Vele Ivy ha detto...

@Hobina: io da piccola non l'ho letto, l'ho preso in mano da grande ed è stata una fantastica scoperta!

@Lady: sì, è una storia appassionante e scritta benissimo!

@Lu: è vero! La Newton sta facendo proprio un bel lavoro: prezzi economici, prefazioni interessanti e copertine accattivanti. Ho comprato anche Ventimila leghe sotto i mari in quest'edizione, ne parlerò più avanti.
Ah, grazie per avermi linkata!

@Gabe: te lo consiglio, è un libro meraviglioso e si legge tutto d'un fiato.

Veggie ha detto...

Questo è un libro che ho già letto, una storia veramente commovente, soprattutto per come viene descritto il rapporto uomo-animale...
Io credo che gli animali siano molto più capaci di amare degli uomini... perchè il loro amore è assolutamente incondizionato...

Vele Ivy ha detto...

Cara Veggie, non credo che gli animali siano più capaci di amare degli uomini: dipende dagli uomini! Pensa ai grandi uomini della nostra storia e alla loro capacità di perdono nonostante le difficoltà provate (es. Nelson Mandela). Certo, non tutti gli uomini sono così, però ci sono tanti modelli positivi a cui possiamo aspirare.
Certo è che un amore incondizionato, come quello di Zanna Bianca, è un tesoro raro!

Silvia ha detto...

Wow, lo sai che non mi ero mai soffermata a leggere la trama di questo libro? Ma ora grazie al tuo suggerimento credo che lo leggerò: mi sembra davvero emozionante!

;-)

max ha detto...

Sicuramente una bella storia , con protagonista uno degli animali che amo di più.
Meglio le nobili"bestiole" che certi uomini...
ciao

TuristadiMestiere ha detto...

ma ci credi che non l'ho letto??? E condivido il commento di Lu: un'ottima idea questa della Newton di ripubblicare in edizioni economiche alcuni libri imperdibili...Grazie per la dritta!

Carolina ha detto...

Sai che questo libro è il favorito della Fallaci e con questo, insieme a "Il richiamo della foresta", si è formata nell'infanzia?

Lukino's pictures ha detto...

Vele tu hai una vera e propria dote nello descrivere e nel far piacere i libri, questo lo cercherò, perchè adoro gli animali e i loro punti di vista mi hanno sempre affascinato, ancora una volta, brava!

Vele Ivy ha detto...

@Silvia: sì, leggendolo si provano delle emozioni fortissime.

@Max: gli animali sono delle fonti di ispirazione, dovremo imparare di più da loro :-)

@Turista: è vero, Lu ha fatto un commento molto utile: queste edizioni regalano delle vere chicche!

@Carolina: grazie, non sapevo che questo libro fosse stato così importante per la Fallaci! Informazione davvero interessante ^___^
Però non ho chiaro qual era l'altro libro con cui si è formata durante l'infanzia, oppure ho capito male io?

@Lukino: grazie!!
Se ti piacciono gli animali è il libro giusto per te!

Pupottina ha detto...

non l'ho letto... ma il tuo commento mi rende desiderosa di farlo...

Vele Ivy ha detto...

Te lo consiglio caldamente! ^___^