"Le anime più pure e più pensose sono quelle che amano i colori" (I. Ruskin)

giovedì 24 maggio 2012

Dark Shadows - Tim Burton

Dark Shadows, l'ultimo film di Tim Burton, possiede tutti gli elementi di un perfetto film gotico:
  • Un vampiro sanguinario e spietato quando ha fame, ma anche gentiluomo
  • Una strega sensualissima e cattivissima
  • Un antico maniero ricco di passaggi segreti
  • Una maledizione
  • Un amore torbido e un amore puro, in contrapposizione
  • Fantasmi
  • Alice Cooper!! :-D
Sì, avete letto bene! C'è anche Alice Cooper in una divertentissima scena, quella in cui il vampiro Barnabas organizza un "ballo" e - su suggerimento dell'adolescente Carolyn - invita Alice come intrattenitore.

Dark Shadows è un film davvero spassoso. Johnny Deep interpreta Barnabas, un vampiro risvegliatosi dopo un lungo sonno durato 200 anni, che si ritrova nella realtà statunitense degli anni '70. Farà ritorno nel maniero di famiglia, dove conosce i suoi discendenti. Incontrerà di nuovo anche la malvagia e bellissima Angelique (una meravigliosa Eva Green), colei che in passato ha ucciso non solo i suoi genitori, ma anche la sua amata Josette, dopodichè l'ha trasformato in vampiro e l'ha chiuso in una bara per due secoli. Per fortuna incontrerà anche Victoria, una dolce fanciulla che assomiglia molto a Josette.
Barnas parla e si comporta in modo anacronistico, e questo è uno dei fattori più divertenti del film. Inoltre mi è piaciuto come personaggio per le sue contraddizioni: appare dolce e gentile, ma anche spietato quando si tratta di cibarsi di esseri umani (però si scusa sempre prima di uccidere!); prova un amore puro per la delicata Victoria, ma cede volentieri alle lusinghe della carne di Angelique, sua acerrima nemica. Johnny Deep, non occorre nemmeno dirlo, è perfettamente in parte; ottima anche Eva Green e tutti gli altri attori: Michelle Pfeiffer, Elena Bonham Carter e i giovani Bella Heathcote, Chloe Moretz e Gulliver McGrath.

Questo film mi è piaciuto moltissimo per l'ambientazione, la trama gotica e la verve ironica: ve lo consiglio!!

Curiosità:
- L'idea originale del plot deriva dalla serie Dark Shadows, una soap opera gotica trasmessa negli stati uniti dal 1966 al 1971. Johnny Deep da piccolo ne era ossessionato, tanto che voleva essere il vampiro Barnabas... e da adulto ci è riuscito!
- Il film, inoltre, prende le mosse dal romanzo Dark Shadows. La maledizione di Angelique, che parla appunto della strega Angelique e di come matura il suo amore/odio per barnabas, che la spingerà a maledirlo. Il libro è stato scritto da Lara Parker, che interpretò Angelique proprio nell'originale serial televisivo! Oltre ad essere una bella attrice, infatti, è laureata in filosofia e ha una specializzazione in Drammaturgia.

11 commenti:

Veronica Mondelli ha detto...

Il film mi ha divertito molto. Penso che con quest'opera Burton possa tirarsi su e intraprendere un nuovo cammino. Mi piace che tu abbia sottolineato i due diversi amori tra cui sta Barnabas e il suo oscillare tra ascesa e delirio, è una cosa che nessuno ha notato. Buona serata. Anzi, buonanotte :).

Silvia ha detto...

Seguirò il tuo consiglio e andrò a vedere questo film!

;-)

Luigi ha detto...

tipico stile di Burton direi: da non perdere!!!
Buon fine settimana

Veggie ha detto...

Non c'è che dire: Tim Burton e Johnny Deep costituiscono veramente una coppia vincente!

Lukino's pictures ha detto...

io lo stile burton non lo sopporto più...cioè passi i temi oscuri e grotteschi, passi che usa solo Depp che la Carter (che tra l'altro è sua moglie) ma questo lo sopporto per un paio d'anni...

E' un bel film? ma meglio per carità...personalmente sono stanco del suo stile,almeno provasse a cambiare attori una volta tanto...

Vele Ivy ha detto...

@Veronica: grazie! Anch'io sono contenta che Burton si sia ripreso, è di buon auspicio per i film futuri!

@Silvia: sono curiosa di sapere la tua opinione!

@Luigi: sì, è il suo tipico stile ma per fortuna il film non è banale! :-)

@Veggie: senza dubbio!!

@Lukino: ma come, torni su Colorare dopo mille mila anni per fare il criticone?!? XP Ahahah, sto scherzando naturalmente!!
Bentornato!!!
Lo so che può sembrare sempre la solita minestra riscaldata, ma sarà che a me lo stile gotico di Burton piace un sacco, sarà che il film è divertentente e non perde mai il suo ritmo... bè, per me è un ottimo film!

Pupottina ha detto...

ciao Vele
sono contenta che abbia entusiasmato anche te. un bel film!!! un piccolo capolavoro in più per Tim Burton!
sono contenta che leggerai anche il libro. per me il percorso è stato l'inverso (prima libro, poi film)
un coronamento delle due cose differenti fra loro pur parlando della stessa cosa.
il libro sarà un approfondimento che credo gradirai.

p.s. dovremmo andare al cinema insieme ... il mio Kevin l'ha apprezzato ma non tanto (se non vede botte, pistole o inseguimenti, sbuffa) e poi odia Johnny Depp ... O_O assurdo, non trovi?
buona domenica

Mari da solcare ha detto...

Ho visto il film e mi trovo assolutamente d'accordo con la tua personale "recensione"! Saluti colorati!

Vele Ivy ha detto...

@Pupi: è vero, dovremmo andare al cinema insieme... soprattutto a vedere i film di Millennium! Sarebbe troppo divertente :-D

@Mari: grazie, saluti colorati anche a te!!

Grace Malvin ha detto...

Mi è praticamente saltata subito all'occhio la locandina nel blog!!!!
Devo dire che Tim ha ripreso la sua mano dark con questo film, visto che sembra riesca ad alternare bene film bizzarri e colorati come La fabbrica di Cioccolato e Alice in Wonderland (che ha comunque subito il tocco nerastro di Burton) con altri più tetri come Sweeney Todd (Terribilmente sublime!) e Sleepy Hollow e con altri film più malinconici come Edward Mani di forbice (Ho pianto troppo!!! D': ).
Devo dire che non me l'aspettavo da Tim la scena hot, ma probabilmente avrà seguito qualche scena del telefilm originale. Mi sta troppo simpatico il personaggio di Carolyn, ed Eva Green è sempre fantastica (ma io la preferisco al naturale coi bei capelli neri!).
E la scena più horror, d'amore, malinconica, macabra e dolce (insomma, un bel mix di feelings) è sicuramente l'ultima!!!
E comunque, posso dire che con Burton l'effetto della minestra riscaldata NON L'HO MAI PROVATO.
Sarà perchè Tim è Tim, sarà perchè alterna il colorato al gotico, sarà perchè IL SUO SOLITO ATTORE FETICCIO (nonchè amico) rimane e rimarrà sempre e comunque il mio preferito, sarà perchè il trio Burton-Elfman-Depp è forse la carta vincente nel cinema hollywoodiano ( x me), sarà perchè gli attori sono bravi ( soprattuto la Carter, che, correggo, non è moglie ma COMPAGNA) sarà perchè sa creare l'atmosfera giusta con i titoli di testa e le musiche (angelicamente sublimi, le migliori che abbia mai sentito) del compositore Danny Elfman, sarà tutto questo...
Ma Tim Burton è un GENIO!!!
E ho concluso! :D

Grace

Vele Ivy ha detto...

E' vero Grace, sono d'accordo!! neanch'io ho provato l'effetto minestra riscaldata, anzi!!