"Le anime più pure e più pensose sono quelle che amano i colori" (I. Ruskin)

sabato 30 giugno 2012

Le filastrocche delle fate



Ciao a tutti dallo gnomo del rosmarino, ancora una volta qui con voi per rivelarvi usi e costumi del Piccolo Popolo.
Oggi vi parlerò delle filastrocche delle fate, che sono diverse dalle vostre: sono infatti costituite solamente da un paio di parole.


Esempi di filastrocche delle fate:


"Lunedì e martedì, lunedì e martedì, lunedì e martedì ecc."

Oppure: "Rosso e verde, rosso e verde, rosso e verde ecc."

O anche: "Pane e burro, pane e burro, pane e burro..." 

E avanti così per cinque/sei ore.


Se in un bosco o una radura vi capita di sentire un gruppo di fate che ripete da mezz'ora "Lunedì e martedì", è probabile che ad un certo momento vi venga la tentazione di interromperle gridando: "...e mercoledì!"


A questo punto le possibilità sono due: se avete interrotto la filastrocca con spirito puro, per arricchire il testo, mossi da un'autentica simpatia verso il Piccolo Popolo, allora verrete ricompensati con doni straordinari. Se invece avete aggiunto quella parola per esasperazione e per dimostrare che voi umani siete più fantasiosi, verrete duramente puniti.

Quindi attenzione, sondate bene il vostro animo! Oppure, limitatevi ad osservare in silenzio, che è un consiglio sempre utile.

Ciao a tutti,

Lo Gnomo del rosmarino

15 commenti:

Arwen ha detto...

He he he caro Gnomo certo che se le filastrocche delle Fate sono tutte così avrebbero davvero bisogno di un briciolino di fantasia in più <3
Buon fine settimana

Silvia ha detto...

Buono a sapersi!!!!

^_^

Gnomo del rosmarino ha detto...

@Arwen: alle fate piace la fantasia degli esseri umani, basta che non sia troppo invadente!

@Silvia: esatto, è un'informazione utile nel caso vi capitasse di sentire una filastrocca fatata.

ele ha detto...

Interessanti queste filastrocche!
Sono molto mantriche!

giardigno65 ha detto...

cercherò nel cespuglio di fronte casa

DOC ha detto...

Ciao, gnomissimo. Certo ipnotiche, queste filastrocche al metronomo. Ma la loro filosofia semplice ed essenziale potrebbe insegnarci qualcosa... Grazie per questa graziosa pillola, un salutone. Ovviamente anche a Vele e Ivy, Vele e Ivy, Vele e Ivy...

Pupottina ha detto...

latte freddo e biscotti, latte freddo e biscotti, ..... ops è la mia colazione non una filastrocca delle fate ;-)
se mi avessero vista fare colazione adesso la filastrocca sarebbe questa ;-)

Gnomo del rosmarino ha detto...

@Ele: hai utilizzato una definizione davvero interessante, cara amica.

@Giardigno: buona fortuna e attenzione...

@DOC: ero sicuro che ci avresti trovato qualche insegnamento, caro DOC.

@Pupottina: bravissima, hai già dato uno spunto alle mie amiche fate per una nuova filastrocca.

Mari da solcare ha detto...

Caro Gnomo: l'esortazione a osservare e rimanere in silenzio vale anche quando, anzichè il Piccolo Popolo, hai di fronte il Grande Popolo degli Umani. Con simpatia! Buona domenica e buon mese di luglio!

Alfa ha detto...

Imparare a tacere è una bella lezione!

Gnomo del rosmarino ha detto...

Cari amici, voi due avete capito veramente il messaggio del mio racconto. Bravissimi!

Debora Suomi ha detto...

Sono un tipo taciturno e quindi credo che, come tutte le persone che preferiscono ascoltare piuttosto che parlare, lo interromperò le deliziose Fatine solo se dalla mia fonte zampillerà un'idea o un pensiero che merita di essere ascoltato!
Adorabile Gnomo del Rosmarino: mi piaci!!!

Gnomo del rosmarino ha detto...

Cara amica Debora, così mi fai arrossire.
Comunque sono molto contento che anche tu abbia capito il mio insegnamento, e sono sicuro che le mie amiche fate sarebbero molto felici di incontrarti...

Federica ha detto...

Bravo Gnomo! Speriamo di vedere altre fatine in montagna quest'anno, ti farò sapere.
A presto
Federica con i miei gnometti

Gnomo del rosmarino ha detto...

Sono sicuro che accadrà. Peraltro anch'io, Vele e Paolino quest'anno andiamo in Trentino, luogo ricco di magia.