"Le anime più pure e più pensose sono quelle che amano i colori" (I. Ruskin)

venerdì 25 aprile 2014

Onislayer, Barbara Schaer

Onislayer: un urban fantasy dalle tematiche adulte, per chi ama il folklore giapponese!

Scopriamolo insieme...

Vi ricordate Barbara Schaer?
Ho avuto modo di parlarvene e nel post dedicato ad Alis grave nil.
Onislayer è il suo secondo libro, molto diverso dal precedente. Mi ha colpita perché ho avvertito un grande salto di qualità in questo romanzo.

Non si tratta più di uno young fantasy, ma di un urban fantasy decisamente adulto, che per certi versi si avvicina al genere distopico

Trama: a Washington vive una colonia di "Eredi" dai poteri straordinari, discendenti da antichi clan giapponesi. Nel corso degli anni si sono incrociati con la popolazione locale, ma continuano a mantenere vive le loro tradizioni. Una delle missioni perseguite dagli Eredi è quella di combattere gli Oni, inquietanti demoni appartenenti al folklore nipponico.
In questa lotta si incroceranno i destini di Jin, il "Giapponese biondo" destinato a diventare il nuovo Shogun, e di Alex, una misteriosa ragazza tanto forte nel combattimento quanto tormentata.

Onislayer mi ha catturata fin dalla primissima pagina, facendomi continuare la lettura fino alla fine con crescente partecipazione. E' scritto in modo accattivante, le rivelazioni si susseguono, così come i combattimenti e i colpi di scena.

La presenza del folklore giapponese non solo dona alla trama un tocco di originalità, ma è stato un vero e proprio colpo di fulmine per me, in quanto amante del Sol Levante. Ho trovato tutti i riferimenti pertinenti e inoltre alla fine del romanzo c'è un glossario che permette di chiarire eventuali dubbi sui particolari descritti. Tra l'altro Barbara Schaer ha appreso le tradizioni nipponiche da una fonte "di prima mano", essendo sposata con un ragazzo per metà giapponese, come ho avuto modo di leggere in un'intervista!

Ho anche scoperto che ci sarà un seguito e ne sono davvero felice, anzi mi prenoto già per la lettura!

Questo è uno dei romanzi emergenti migliori che abbia letto negli ultimi anni, perciò non ho consigli particolari da dare all'autrice. Ho trovato qualche refuso qua e là, ma ci sta in un romanzo autoprodotto.
Quindi che aspettate? Correte anche voi a leggere Onislayer!

Titolo: Onislayer
Pagine: 433
Disponibile nei seguenti store online:
iTunes 
Kobo 
Google Play

10 commenti:

Arwen Elfa ha detto...

Non conosco questa saga e questa autrice :-) ma d'altronde non seguo molto l'Urnban fantasy

tranne alcune eccezioni ;-)

Buon 25 Aprile anche a te Vele Ivy e migliore Fine Settimana

Veggie ha detto...

Già solo la copertina promette bene... e poi c'è il mio adorato Giappone!!... (Quando rinasco mi reincarno in una giapponese, giusto!...)

Titti ha detto...

Non sapevo questo libro, e in genere non leggo libri fantasy, ma leggendo la tua recensione mi è venuta voglia di leggerlo... grazie!

Vele Ivy Di Colorare ha detto...

@Arwen: in effetti l'urban fantasy va molto di moda ultimamente, forse un po' a discapito del fantasy classico. A me piacciono entrambi!

@Veggie: anch'io! :-)

@Titti: ne sono contenta!

Veronica Mondelli ha detto...

In effetti il mix di elementi che descrivi nella trama non stona e incuriosisce molto. Il giapponese biondo forse è la cosa che più mi colpisce! Nel genere distopico la bravura sta proprio in questo, nel mescolare elementi provenienti da origini e impressioni diverse e amalgamarle a dovere senza scadere nell'esagerazione!

Vele Ivy Di Colorare ha detto...

Sì, è vero... e poi il giapponese biondo è un personaggio molto intrigante ;-)

Veronica Mondelli ha detto...

Tra l'altro mi è venuto in mente proprio ora cosa mi ricordava l'immagine del giapponese biondo... Masato David Hayakawa, il cantante di una band giapponese. Ha un genitore americano, ma comunque presenta sul volto i classici tratti nipponici... e spesso si tinge di biondo!

Vele Ivy Di Colorare ha detto...

Non lo conoscevo!! Grazie per la segnalazione, mi fa sempre piacere scoprire curiosità nipponiche!

Phoebes ha detto...

Ciao! Come sai l'ho letto e apprezzato molto anch'io! Non sapevo della "fonte" dell'autrice! Molto interressante! :)

Vele Ivy Di Colorare ha detto...

L'ho letto in un'intervista rilasciata a un altro blog! Molto interessante!