"Le anime più pure e più pensose sono quelle che amano i colori" (I. Ruskin)

sabato 29 novembre 2014

I deliziosi delitti di Little Town - Gaia Conventi

Nella giungla di internet mi è fortuitamente capitato di imbattermi in un libro - come dice il titolo stesso - delizioso: I deliziosi delitti di Little Town di Gaia Conventi. L'ho scoperto grazie al sito eBook Gratis: il titolo mi ha incuriosita,le prime righe mi hanno convinta, così sono andata avanti nella lettura... e tutto il resto del libro ha dato conferma alla mia intuizione!



Si tratta di una serie di racconti collegati tra loro: nelle storie si avvicendano personaggi ricorrenti, cioè gli abitanti di Little Town, un piccolo paesino di confessione battista. Dietro alla facciata perbenista, ogni abitante ha il suo scheletro nell'armadio: una vena di psicopatia che sembra non risparmiare proprio nessuno! Nonostante questo, Gaia Conventi ha un modo di narrare così lieve e accattivante che ti rende simpatici perfino gli artefici dei più efferati delitti. Ti sembra di essere lì, a Little Town, un momento a condividere marmellata di mirtilli e il momento dopo a temere per la tua incolumità.

Molti racconti hanno un finale a sorpresa, spiazzante, che mi ha fatto rileggere l'intera storia per trovare il bandolo del delitto.

Oltre a ciò, ci sono numerosi riferimenti letterari, storici e musicali che rendono ancora più piacevole la lettura.
Insomma, una lettura originale e gradevolissima, una vera sorpresa!
Cliccate di seguito per scaricare gratuitamente l'ebook de I deliziosi delitti di Little Town.

Sito dell'autrice: http://gaialodovica.wordpress.com/

3 commenti:

Arwen Elfa ha detto...

Grazie Vele, per il suggerimento. Sembra un libro interessante - ed invitante - lo ho scaricato anche io spero di avere il tempo per leggerlo ;-)

Un saluto e buona settimana appena iniziata carissima

mari da solcare ha detto...

Grazie di questa chicca. La passerò a mio figlio che ha un debole per i racconti. Buona settimana!

Vele Ivy Di Colorare ha detto...

@Arwen: è un libro molto particolare e forse mi è piaciuto proprio per quello!

@Mari: davvero? Non sono in molti ad amare il genere dei racconti! A me piace parecchio, come a tuo figlio!