"Le anime più pure e più pensose sono quelle che amano i colori" (I. Ruskin)

lunedì 18 settembre 2017

Gatto Martino - una storia vera

Oggi vi racconterò la storia del gatto Martino, che sembra una fiaba ma invece è avvenuta realmente!


Martino era il gatto dei genitori di Paolino, che vivono in Veneto. Era il tipico micio furbo e sornione, praticamente irresistibile!

Memorabile è rimasto il giorno in cui il fratello di Paolo guardò un video sul cellulare di un suo amico: mostrava un gatto che tuffava la zampina nel latte, per poi leccarla golosamente.
"Ma questo è il mio gatto!" disse.
E l'amico: "Ma no, è il mio gatto! Viene tutte le mattine a fare colazione da noi!"
E così scoprirono che Martino faceva regolarmente il giro del vicinato per pranzetti extra...

Ma la sera tornava sempre nella sua confortevole cuccia. Fino a che un giorno, quando ormai stava diventando vecchietto, Martino sparì. Lo cercarono dappertutto, ma invano. Non era mai stato via così tanto, probabilmente si era perso...

Dopo diversi mesi, la mamma di Paolo fece un bel sogno, in cui percepiva che Martino stava bene e che viveva in una strada vicino alla loro abitazione. Una volta sveglia, inforcò la bici,  raggiunse quella via... e appisolato su un giardino vide Martino, che le saltò subito in braccio facendo fusa a tutto spiano! Era molto deperito, nonostante le cure della famiglia che l'aveva accolto: in quei mesi gli era passato l'appetito. Ma quando la padroncina lo riportò finalmente a casa fece una super scorpacciata di pappa!
Da quel giorno non si perse più e trascorse tutto il resto della sua vita gattesca nella confortevole casetta dei genitori di Paolo.

Post Scriptum:

Pensate, io e Paolino andiamo in Veneto molto raramente, ormai: di solito 3-4 volte all'anno. Eppure, nel novembre 2012, siamo riusciti ad andare nel momento giusto per dargli l'ultimo saluto. Il giorno dopo la nostra visita, infatti, abbiamo saputo che gatto Martino ci ha lasciati alla ragguardevole età di 16 anni. Erano giorni che non miagolava, ma quando Paolo l'ha accarezzato ha esclamato "MIAO!" con tutte le sue forze.
Caro Martino, ti salutiamo con tanto affetto. Ricorderemo per sempre la tua simpatia!

6 commenti:

Anna Bernasconi ha detto...

Per fortuna non dobbiamo sempre ricorrere alla fantasia per scovare simpatiche o curiose storie. Chissà quante ne ha combinate Martino, immagino che se avesse potuto aprire un blog ne avremmo letta ogni giorno una nuova! Magari te ne manderà qualcuna in sogno... :-D

Vele Ivy Di Colorare ha detto...

Un blog gestito da gatto Martino! Questa sì che è una bella idea!

Maria D'Asaro ha detto...

La storia delle creature vive e reali può essere colorata e avvincente quanto quella dei personaggi fantastici: grazie Vele per averci permesso di conoscere la gioia sorniona di gatto Martino!

DOC [Riccardo Mangoni] ha detto...

Questa dolcissima avventura conferma una mia convinzione: i gatti hanno poteri magici! Non a caso la credenza popolare gli ha cucito questa veste già da tempi remotissimi. Qualche volta la magia si manifesta, si lascia intendere, come nel caso dell'ultimo saluto di Martino; ma se potessimo comprenderla appieno scopriremmo finalmente la vera origine di certi loro bizzarri comportamenti... Grazie Vele, e grazie Martino!

Vele Ivy Di Colorare ha detto...

Hai ragione Mari... certe storie vere sono più belle delle fiabe :-)

Vele Ivy Di Colorare ha detto...

Non so che darei per comprendere il segreto della magia dei miei gatti!
Ma... forse sono speciali proprio perché sono così misteriosi!