"Le anime più pure e più pensose sono quelle che amano i colori" (I. Ruskin)

mercoledì 25 marzo 2009

Il pozzo delle trame perdute - Jasper Fforde

Se il primo romanzo di Fforde mi era piaciuto con qualche riserva e il secondo mi aveva entusiasmata senza riserve, Il pozzo delle trame perdute mi ha letteralmente lasciata senza fiato. Per me è ancora più bello degli altri due!!

"Il pozzo delle trame perdute" è completamente ambientato nel mondo dei libri. Mi spiego meglio: la protagonista Thursday Next, che ha la facoltà di viaggiare all'interno dei romanzi, deve scappare dal mondo reale. Ha bisogno di un periodo di quiete, lontano dai suoi nemici, perciò si rifugia in un romanzo inedito. La sua nuova casa è una dimora galleggiante, posta su un pacifico lago.
Avventure spericolate e misteri, nonostante tutto, non l'abbandoneranno affatto! Visitando il pozzo del titolo, Next conosce venditori di trovate narrative, si scontra con parassiti della grammatica (i grammasiti) e contrabbandieri della prosa.

L'umorismo e la fantasia dell'autore non cessano mai di stupire. Si assiste ad una "seduta di autocoscienza sulla collera" tra i personaggi di Cime tempestose, si viene a sapere dei frequenti scioperi indetti dai personaggi di filastrocche, conte e canzoncine (ecco perché spesso non ricordiamo i testi della nostra infanzia... i protagonisti sono in sciopero!), si partecipa al Premio del mondo dei libri. Quest'ultimo è una specie di Oscar con categorie come "trama più incomprensibile" o "personaggio di Jane Austen più esasperante."
Il finale risolve alcuni misteri, ma ne lascia aperti molto altri. Sono impaziente di iniziare il quarto libro, già prelevato dalla biblioteca!

Per leggere questo romanzo, cliccate di seguito: Il pozzo delle trame perdute

Vuoi leggere le recensioni degli altri libri della saga? Clicca qui:

10 commenti:

Pupottina ha detto...

è molto interessante....
non l'ho mai letto, ma la tua recensione mi ha molto incuriosita...

lucagel1 ha detto...

Scrivi delle recensioni bellissime...
L'hai letto quello di Simenon?
E Kundera?
Ciao

Francesca ha detto...

ho capito: li metto in wish list!!! ;-)

max ha detto...

Ivy questa Thursday Next da quello che scrivi mi ricorda un pò te, pure questo libro mi sembra interessante ..provvederò!
te saluto

Veggie ha detto...

Allora salterò il primo libro e volerò direttamente a questo... ^^"

Vele/Ivy ha detto...

@Pupottina: è molto fantasioso e frizzante, secondo me ti piacerebbe!

Lucagel1: per ora sono impegnata con il quarto volume di questa saga! Ma non ti preoccupare... ho già guardato la collocazione del romanzo di Simenon in biblioteca, sarà uno dei prossimi...

@Francesca: bene, se comincerai a leggere la saga sono sicura che ti appassionerà...

@Max: davvero ti ricorda me?? Non ci avevo mai pensato :-)
All'inizio, a dire il vero, non mi convinceva molto come personaggio... mi sembrava troppo brusca e decisa! Ma andando avanti con la lettura, si impara a conoscerla sempre di più. E' un personaggio molto realistico e ora è proprio un modello a cui vorrei aspirare, perchè in realtà è molto sensibile e ha il pregio dell'autoironia... un pregio non da tutti!!

@Veggie: bè, per capire bene la vicenda conviene comunque partire dal primo... tra l'altro non è per niente male, è solo che gli altri sono ancora più belli!

Stella ha detto...

Un altro consiglio interessante!
da aggiungere alla lista di libri.
Sai che andando in biblioteca per cercare l'eleganza del riccio mi sono imbattuta su un libricino molto carino di cui parlerò a breve nel mio blog!

Buon inizio settimana
Ciao

Vele/Ivy ha detto...

Però... interessante!! Mi hai incuriosita, non vedo l'ora di leggere la recensione sul tuo blog!

Alfa ha detto...

Davvero molto interessante questa serie, che non conoscevo. sei una miniera di informazioni.

PS
a brevissimo ti mando il testo!

Vele/Ivy ha detto...

@Alfa: letto! Ti rispondo il prima possibile! ;-)