"Le anime più pure e più pensose sono quelle che amano i colori" (I. Ruskin)

venerdì 17 ottobre 2008

Il caso Jane Eyre - Jasper Fforde

Il caso Jane Eyre: primo libro dell'originale e scoppiettante saga ideata da Jasper Fforde!
Come si vive in una Terra paralella in cui TUTTI adorano i libri?


Il mio parere in breve:


E' il 1985, ma in un mondo diverso da quello a cui siamo abituati noi: la letteratura ha un ruolo importantissimo nella vita delle persone, tant'è che la protagonista di mestiere fa la detective letteraria!

Un mondo parallelo, dove i vecchi juke-box trasmettono brani di Shakespeare, alle porte invece dei testimoni di Geova bussano i Baconiani (convinti che sia Bacon il vero autore delle opere shakespeariane), a teatro la gente del pubblico sa i brani a memoria e viene scelta poco prima dell'inizio dello spettacolo per recitare, e dove accadono molte altre cose singolari... per esempio, uno dei mezzi pubblici più diffusi è il dirigibile.

In questo mondo si può anche viaggiare all'interno dei libri, e la vicenda prende moto quando un malvagio criminale decide di rapire Jane Eyre dal suo libro! Toccherà alla detective Thursday Next affrontare la situazione.

Il caso Jane Eyre è un romanzo veramente piacevole, originale e fantasioso.
L'unico appunto è sulla protagonista, che mi sembra un po' troppo rigida e "maschile" (il libro è narrato in prima persona, ma l'autore è un uomo... forse da ciò deriva questa discrepanza?). Anche la storia d'amore con la vecchia fiamma Landen mi sembra piuttosto scontata.

Il giudizio complessivo è comunque decisamente positivo, non vedo l'ora di prendere in biblioteca anche gli altri 3 libri successivi!

Per acquistare il primo libro di questa divertentissima saga, clicca di seguito: Il caso Jane Eyre

Vuoi leggere le recensioni degli altri libri? Clicca qui:
2) Persi in un buon libro

3) Il pozzo delle trame perdute

4) C'è del marcio

2 commenti:

Squilibrato ha detto...

Interessante!
Attualmente sto leggendo "Spiriti" di Stefano Benni.
Lo consiglio.

Vele/Ivy ha detto...

Caspita, "Spiriti" mi manca! Devo provvedere assolutamente!!