Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2012

Draghi e gnomi

Immagine
La maggior parte degli essere umani pensa che i draghi siano estinti, ma non è così, ve lo garantisco io.
I draghi non sono scomparsi, così come non sono scomparsi gli unicorni, gli ippogrifi e i gatti dai baffi d'oro. Semplicemente, hanno deciso di nascondersi ai vostri occhi.
Il drago forse più famoso al momento tra voi è Nessie, un vero buontempone, ve lo posso garantire io che sono andato a trovarlo in Scozia: si diverte ad apparire e scomparire proprio per disorientarvi.
Comunque, pochi sanno che nell'antichità ci fu un'importantissima alleanza tra draghi e gnomi: per la precisione, da quando l'eroe Uebomulf (le cui gesta potete ripassarvi QUI) liberò e curò il drago Smulf, finito in una tagliola avvelenata fabbricata dagli umani.
Uebomulf e Smulf, poi, assieme ai loro figli (lo gnomo ne aveva cinquantasei, mentre il drago solamente venticinque) liberarono il bosco sacro invaso per la seconda volta dagli umani, come narrato nel terzo libro del poema U Uebomulf.
Nel sac…

La camera di sangue ed altre storie - Angela Carter

Immagine
La camera di sangue è una raccolta di fiabe di Angela Carter. Attenzione però: non si tratta delle fiabe tradizionali a cui siamo abituati.
A tal proposito, l'autrice dichiarò:
La mia intenzione non era scriverne nuove "versioni" o, come è stato orribilmente pubblicato nell'edizione americana del testo, fiabe "per adulti", ma estrarre il contenuto latente dai racconti della tradizioneSi può dire che Angela Carter volesse mettere in evidenza le parti più oscure delle favole, come la brutalità tribale e i riferimenti sessuali (per approfondire questo tema, cliccate QUI). Ma non è solo questo. L'autrice  fa un gioco molto raffinato, usando elementi gotici, ironia e simboli dalle molteplici interpretazioni.


I racconti presenti nella raccolta sono 10, che si riferiscono a diverse fiabe tradizionali:


1) La fiaba di Barbablù è raccontata ne La camera di sangue
E' davvero sapiente il modo in cui la Carter descrive i personaggi della tradizione. Viene naturale …