Perché la Pimpa piace ancora ai bambini?

Perché la Pimpa piace ancora ai bambini?

Se avete figli che guardano il cartone, risponderete: "Perché è la Pimpa, ecco perché!" riprendendo le parole della sigla.

In effetti la Pimpa ha un nome e un design che affascinano subito i bimbi. 

Pimpa: un suono breve, simpatico, che può essere pronunciato anche dai più piccoli.

È disegnata in modo semplice (ma non "tagliato con l'accetta" come Peppa Pig), morbido e dolce. È bianca a pallini rossi. Ha una linguetta che penzola sbarazzina dalla bocca. Insomma, il top del top per i bambini.

Ma non solo. Il suo successo è dato anche dalle storie.

Letti con gli occhi di adulto, i racconti della Pimpa sembrano scritti da qualcuno che si è appena fatto un'abbuffata di funghetti allucinogeni.

Trame bizzarre, surreali fino all'inverosimile.

Ma, per fortuna, i bimbi non hanno i filtri mentali dei grandi.

La forza della Pimpa è che prende elementi della vita di tutti i giorni - una mela, un cappello, un ragno - e li trasporta in un mondo avventure immaginifiche. 
Ecco che la mela caduta dall'albero prende in prestito le ali dal canarino, così può tornare sul suo ramo; il cappello portato via dal vento vola fino in Africa, dove la Pimpa lo raggiunge a bordo di una nuvola; il ragno Peppino tesse i gomitoli colorati per confezionare la nuova giacca dell'Armando.

Il bambino riconosce gli oggetti del suo quotidiano, ma nel contempo soddisfa la sua sete di atmosfere fantasiose e fiabesche.


E anch'io, ogni volta che prendiamo un libro della Pimpa in biblioteca, sono proprio curiosa di scoprire con Irene in quale stramba avventura si è cimentata stavolta la nostra eroina.

Commenti

Anna Bernasconi Art ha detto…
A chi non piace la Pimpa? :-D
Vele Ivy ha detto…
Davvero non lo so 😉
Viva la Pimpa: un sempreverde (a pallini rossi) intramontabile inimitabile e inaffondabile, alla faccia di quegli sgraziati invasori alieni di - oink oink - Peppa Pig!
Vele Ivy ha detto…
Eh sì, Peppa Pig se la sogna la grazia della Pimpa!
Unknown ha detto…
Adoriamo la Pimpa, tutti, tutti. Io facevo la voce della Pimpa e dell'Armando mentre leggevo. Tante risate!
Vele Ivy ha detto…
La Pimpa non stanca mai! È veramente deliziosa e divertentissima!

Post popolari in questo blog

La Sirenetta di Andersen: finale e messaggi originali

Scopri i segreti di Iside, Dea dell'amore e della magia

Cappuccetto rosso: versione originale e trasformazioni della storia