Come colorare la quarantena

Questo blog mi accompagna ormai dal 2008, ha testimoniato tutti gli eventi importanti della mia vita, quindi non posso esimermi dal parlare di un evento epocale come quello della pandemia.



Non sono virologa, non mi intendo di politica, perciò non darò opinioni in merito alla situazione medica o alla gestione dell'emergenza nel nostro paese. Mi limiterò a parlare di quello che so: colorare la vita.

E come abbiamo colorato la vita in casa nostra? Così:

Dipinti

Ho tirato fuori i vecchi colori acrilici che mi avevano regalato alla laurea e che, per mancanza di tempo, avevo usato pochissimo. Con mia sorpresa non si erano seccati, ma funzionavano ancora benissimo! Quindi con le mie bimbe abbiamo dato sfogo alla nostra creatività.




Lavoretti

Con materiale da riciclo, abbiamo fatto un sacco di lavoretti.




Cartoni

Abbiamo fatto l'abbonamento a Disney +. Con le mie bimbe sto riscoprendo i corti storici della Disney, come "La gallinella saggia" e Steamboat Willie, il primo cartone in assoluto di Topolino.
Ho visto la nuova serie dei DuckTales e mi ha esaltata tantissimo, nonostante il design all'inizio non mi convincesse molto. Sto riguardando "Gargoyles", un vero gioiello degli anni '90 di cui avevo solo confusi ricordi. Lo amo! Ho recuperato tutta la saga di Toy Story... insomma, mi sto rifacendo gli occhi!

Lavoro

Per fortuna, sia io che Paolino possiamo lavorare in regime di smart working. Io ho avuto molto da fare a marzo, poi tutto è scemato a causa del periodo di crisi. Allora ne ho approfittato per terminare il mio nuovo libro, di cui vi parlerò presto!

Cucina

Io e Paolo ne abbiamo approfittato per provare tante nuove ricette: gnocchi di ricotta e spinaci, branzino in agrodolce, pasta fatta in casa, pancakes, salame di cioccolato, biscotti ecc ecc.




Dirette

Ho seguito le interviste in diretta dei miei fumettisti preferiti e ho anche avuto la possibilità di fare domande dal vivo!

Lettura

Ho fatto l'abbonamento digitale a Topolino, per non perdermi nemmeno una copia. Preferisco di gran lunga il formato cartaceo, ma... "piuttost che niente l'è meglio piuttost", come si dice a Milano. Inoltre ho letto libri che avevo in lista da tempo, come "Via col vento".

Yoga

La mia maestra di yoga ha organizzato delle lezioni online per continuare la nostra pratica.

Cura del corpo

Ho approfondito la mia conoscenza dell'henné, come vi racconterò nel prossimo post.

Ecco, queste sono le nostre attività principali. Non dico che sia sempre facile, soprattutto per la mia primogenita: ormai ha sei anni e le mancano i compagni di scuola, la nonna, la piscina... però, con un po' di inventiva, tutti i giorni riusciamo a colorare la vita. È l'unica cosa che possiamo fare, sperando che questo periodo complicato passi presto!


Commenti

Veronica ha detto…
Anche noi abbiamo sottoscritto l’abbonamento a Disney+... ma credo che sia il tempio del divertimento più per noi genitori che per la nostra peste (che a parte il Partysaurus Rex non guarda nulla). Io invece sono corsa a rispolverare Robin Hood e tutti i classici della mia infanzia!
Vele Ivy ha detto…
Il Partysaurus è mitico! Lo abbiamo visto un sacco di volte anche noi :-)

Post popolari in questo blog

La Sirenetta di Andersen: finale e messaggi originali

Scopri i segreti di Iside, Dea dell'amore e della magia

Cappuccetto rosso: versione originale e trasformazioni della storia